public/

Festa di Ottobre: Fede, partecipazione e tradizione

Bilancio positivo per la festa in onore dei Santi Medici Cosma e Damiano e della Madonna del Rosario.  A Noci, complice il clima con l'inaspettata "ottobrata", lo scorso fine settimana si è svolto il tradizionale appuntamento con la "Festa di Ottobre". Sia il programma religioso che quello civile hanno fatto registrare una massiccia partecipazione popolare. Questa festa è per i nocesi vera espressione di attaccamento alle radici religiose e culturali, molto sentita e partecipata. La devozione per i Santi Medici Cosma e Damiano è antica unitamente al culto diffuso per la Madonna del Rosario. Un appuntamento imperdibile e atteso questo è per Noci ed i nocesi la Festa di Ottobre. 

In queste giornate la Chiesa di San Domenico è stata meta di pellegrinaggio, la celebrazione delle Sante Messe sono state seguite da una presenza importante di fedeli. Tanto seguite anche le due Processioni, sia quella mattutina domenicale che quella serale, questa infatti da anni trova un appeal particolare poiché vede la "tradizionale" partecipazione degli sbandieratori di Carovigno, con il rullare dei tamburi, lo squillo delle trombe e le fantastiche evoluzioni delle loro immense bandiere che fanno da apripista al lungo corteo che sfila per l'estraurale gremito di gente. Un corteo che anche quest'anno ha visto l'attesa cavalcata, ben dieci i cavalli che montati da altrettanti cavalieri e cavallerizze che con andamento elegante e quasi marziale hanno incantato grandi e piccini. Una Processione quella serale che non smette di regalare emozioni. Quest'anno particolare stupore ha suscitato lo spettacolo pirotecnico andato in scena dal Calvario, al ritorno delle tre statue prima del loro ingresso in Chiesa.

La marea umana presente, con lo sguardo rivolto al cielo illuminato dalle "disegnate" dei fuochi d'artificio esplosi, ha alla fine tributato un grande e convinto applauso. Il bilancio della festa è estremamente positivo, apprezzamenti sono stati espressi per l'allestimento delle luminarie, originali e colorate, gli spettacoli pirotecnici e le esibizioni musicali (Swing & Soda al sabato) e concertistiche delle due formazioni bandistiche nocesi "Città di Noci-Chielli" e la banda cittadina "S.Cecilia- Sgobba". Alla fine è stata una festa all'insegna della religiosità e della tradizione "nocese".

 

Stefano Impedovo

Info notizia

16 ottobre 2019

Altre di comunità

19 novembre 2019

Giornata degli Alberi: Nuova piantumazione nella Villa Comunale

14 novembre 2019

I sommelier nocesi dell'AIS Puglia a Monaco di Baviera

14 novembre 2019

Anche "La Murgia" alla prima Giornata Nazionale del Folklore

Commenta questa notizia