public/

Scarti edili abbandonati in terreno agricolo, denunciato imprenditore

È stato denunciato a piede libero e dovrà rispondere di abbandono e deposito incontrollato di rifiuti al suolo un imprenditore di Noci che nel terreno di proprietà della propria azienda edile aveva accumulato rifiuti e materiale di scarto riveniente dalla propria attività imprenditoriale.

Ad agire sono stati i Carabinieri Forestali della locale stazione territoriale, coordinata dal Mar. Giovanni Posa, che nel corso di un servizio di controllo e sorveglianza del territorio si sono imbattuti in questa discarica abusiva a cielo aperto mentre attraversavano località Patrella, dopo la circonvallazione cittadina sulla provinciale che porta ad Alberobello.

Nel terreno agricolo, immediatamente sottoposto a sequestro penale, i Carabinieri Forestali hanno rinvenuto un considerevole quantitativo di rifiuti speciali derivanti da lavori e demolizioni edili lasciati in stato di abbandono. Il cumulo di rifiuti occupa una superficie di circa 85mq ed un volume di circa 65 metri cubi, ed è costituito da rocce e pietre da scavo, spezzoni di pavimentazioni e rivestimenti, piastrelle, coppi, tegole, blocchetti in calcestruzzo precompresso, blocchi in poroton, marmi, frammenti di calcestruzzo, intonaci e calcinacci, imballaggi vari in plastica, carta e cartoni, stringhe per legature, sacchetti vuoti contenenti malta e collante per posa in opera rivestimenti,  materiale ferroso di diversa tipologia, secchi e latte in plastica, infissi in ferro, bombolette vuote di poliuretano espanso, cavi e cablaggi per impianti elettrici.

Il ritrovamento di questo materiale ha indotto i militari a deferire all’Autorità Giudiziaria l’imprenditore edile e a sequestrare il terreno che ora dovrà essere ripulito e la mole di rifiuti adeguatamente smaltita secondo la normativa ambientale vigente.   

Info notizia

Altre di cronaca

22 ottobre 2020

Evade dai domiciliari per andare al circolo, arrestato

17 ottobre 2020

Con la droga sulla Noci-Mottola, arrestati due putignanesi

12 ottobre 2020

Pestato per un parcheggio, arrestati tre giovani

Commenta questa notizia