public/

Vexations+ dedicata ad Erik Satie

Lo scorso weekend Noci è stata protagonista di "Vexations+”, maratona musicale di 21 ore dedicata al genio del musicista e compositore francese Erik Satie. L'evento, svoltosi allinterno del Chiostro delle Clarisse (rispettando appieno le norme anti Covid-19), ha aperto ufficialmente non solo la tradizionale Rassegna di Concerti “Saverio Mercadante”, ma anche l’estate nocese. Il via alle 23:00 di sabato 18 con una breve introduzione dei Maestri Antonio Tinelli e Augusta Dall’Arche, seguiti dalla lettura di una poesia scritta appositamente per l’occasione da Mario Giuliani, pianista di Trento. È quel “plus” del titolo a rendere la maratona una vera e propria esperienza sensoriale, un progetto ambizioso che trova la sua vera profondità nell’unione di diverse arti, capaci di rendere l’esperienza originale ed indimenticabile.

Un tema conosciuto, quello dell’opera Vexations (1893), ripetuto per 840 volte, creando un’atmosfera unica, quasi estraniante all’inizio, ma estremamente ipnotica nel momento in cui il movimento del corpo dei ballerini si fonde con ogni singola nota. Lo spettatore quasi succube di una magia, diventa parte integrante della composizione. Durante la maratona sono stati messi a disposizione fogli e colori, affinché il pubblico potesse mettere su carta le sensazioni provate ascoltando la musica. L’insieme di questi disegni, pensieri e poesie sarà prossimamente rilegato e donato alla biblioteca “Mons. A. Amatulli” di Noci come memoria della serata.

Diversi sono stati i pianisti che hanno suonato ininterrottamente sino alle 20:00 di domenica 19 per "Vexations+" (evento dedicato alla memoria del Maestro Gianni Lenoci); tra questi la stessa Augusta Dell’Arche, assieme a Benedetto Boccuzzi, Isabella Fortunato, Mara Andriola, Domenico Di Leo, Nancy Conforti, Mariangela Sorrenti, Francesca Azzone, Vincenzo Zoppi, Beniamino Gambino, Govinda Gari e Rebecca Ventrella, accompagnati da musicisti e danzatori provenienti da tutto il territorio. Fortissima l'emozione che ha accompagnato le ultime tre ripetizioni, con un crescendo sempre più entusiasmante e commovente che ha coinvolto tutti i presenti.

A chiudere la serata l’intervento del sindaco Domenico Nisi, la lettura di alcuni pensieri scritti nel corso delle 21 ore, ed i doverosi ringraziamenti all'assocaizone Aulos ed al Maestro Antonio Tinelli ma anche a chi ha permesso, tramite questa prima esperienza di musica dal vivo, di lacerare, finalmente, il silenzio che ha attanagliato la nostra cittadina per mesi. “Le sale per la musica dal vivo devono essere riaperte con tutte le cautele e nel rispetto delle normative - spiega il M° Antonio Tinelli che continuando - volevamo tornare con un’azione forte per dire che la cultura deve necessariamente ripartire”.

Info notizia

Altre di cultura

11 agosto 2020

13 agosto: Il cielo stellato tra mitologia, poesia e scienza con Puglia Trek&Food

10 agosto 2020

12 agosto: "I Musici Pugliesi" in concerto all'Anfiteatro di Noci

10 agosto 2020

Noci Estate 2020: Gli eventi della settimana

Commenta questa notizia