public/

Ci lascia il maestro Stefano Turi

L’ultima sua apparizione pubblica risale al settembre 2018 quanto nell’ambito di "BarsentoArte" aveva messo in mostra quella che sarebbe diventata l’ultima sua esposizione a Noci dei suoi lavori intitolata “Pane e Melograno” in mostra al Chiostro delle Clarisse.

Oggi, all’età di 73 anni, è scomparso Stefano Turi, artista e pittore con una spiccata dote visiva e acume per la composizione pittorica. Artista come pochi, ha saputo descrivere tramite le sue pennellate cultura e natura. Annoverato tra i maestri della pittura pugliese assieme a Mimmo Fiorelli, lascia una lacuna enorme proprio in quell’arte che oggi può sembrare futile. Nato autodidatta e perfezionatosi in Francia, la sua maestria rivive nei suoi quadri e nei suoi dipinti dal tratto distintivo che tutti i nocesi sapranno riconoscere già al primo sguardo.

Date le restrizioni relative al Coronavirus i funerali purtroppo non avranno luogo. Alla famiglia Turi le condoglianze della redazione del NOCI gazzettino

 

Foto: "BarsentoArte"

Info notizia

Altre di cultura

04 giugno 2020

Talenti pugliesi in La Rivincita, da oggi su Raiplay

01 giugno 2020

"Premio Noci per la storia locale", in corso la 15ma edizione

23 maggio 2020

Il 150° anniversario della morte di Saverio Mercadante al tempo del Covid-19

Commenta questa notizia