public/

Ricovero "Sgobba", la nota di Direzione Italia

Anche Direzione Italia si interroga in una nota diffusa alla cittadinanza sulla questione Ricovero Sgobba. “Ognuno di noi - afferma il segretario cittadino Paolo Negro - ha raccolto le lamentele del personale che in piena notte ha perso il posto di lavoro presso l’istituzione assistenziale più antica della nostra città; sappiamo che di questa singolare procedura si stanno interessando i legali del personale chiedendo giustizia alla magistratura del lavoro; abbiamo letto le lunghe spiegazioni fornite alla stampa dal consiglio di amministrazione dell’Asp. Non comprendiamo il silenzio sulla vicenda da parte dell’Amministrazione comunale che pure ha titolo per vigilare sulla struttura assistenziale essendo politiche le scelte del Consiglio Comunale riguardanti i componenti l’organo di gestione del Ricovero Sgobba”.

“Qui - continua la nota della segreteria Dit - non si tratta di schierarsi per una parte del personale divenuto disoccupato o per chi ne ha preso il posto. È legittimo invece chiedere che non ci siamo dubbi sui fatti così come emersi dal racconto del personale, dalla replica dei consiglieri di amministrazione dell’ente e dalle cronache giornalistiche (vedi la Gazzetta del Mezzogiorno di mercoledì 1 aprile). È legittimo quindi chiedere al presidente del Consiglio comunale e al Sindaco di farsi parte attiva convocando una riunione dell’assise con all’ordine del giorno la situazione del Ricovero che è parte integrante della storia civile di questa comunità”.

Info notizia

03 aprile 2020

Altre di politica

05 giugno 2020

Agricoltura, Fitto: "Oggi al TAR l'ennesima tappa di un disastro senza precedenti"

04 giugno 2020

"Italia Viva" sulla riapertura delle scuole

04 giugno 2020

2 giugno, Rapanà: "Fare fronte comune per la nuova politica"

Commenta questa notizia