public/

TARI. Modifiche sulle modalità di riscossione

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stamPa a firma del sindaco Francesco Intini in merito all'arrivo delle cartelle TARI.

_______________________________________

In questi giorni, gli Uffici Comunali stanno inviando le cartelle di riscossione della TARI (Tassa sui Rifiuti) relativa all'anno 2023. Ho ritenuto importante approfondire l'argomento e fornirvi, attraverso questa nota, informazioni relative a tale adempimento a cui come cittadini siamo chiamati ad assolvere. 

A partire da quest’anno sono state introdotte delle modifiche sulle modalità di riscossione:

1) non vi è più un versamento di acconto ed uno di saldo. Infatti, da quanto ho potuto verificare, nel 2022 in un regime sperimentale della TARIP, era previsto per quanto dovuto un acconto del 75% suddiviso in tre rate ed un saldo del 25% da versare successivamente in un’unica soluzione. Inoltre per il solo anno 2022, in conseguenza dell'emergenza Covid-19, è stata applicata per le sole utenze domestiche una riduzione del 5%. Per il 2023 non è prevista alcuna riduzione e pertanto le cartelle di pagamento che riceveremo avranno un lieve incremento del 5% rispetto al 2022.

2) Terminato con il 2022 il regime sperimentale, i pagamenti possono essere effettuati:

- in un'unica soluzione con scadenza fissata al 30 ottobre;

- in quattro rate, come indicato nella cartella di notifica, con scadenze fissate al 30 settembre, 30 ottobre, 30 novembre 2023 e 21 gennaio 2024.

Coloro che hanno già ricevuto o riceveranno l'avviso di pagamento, dopo la prima scadenza (30 settembre 2023), avranno la possibilità di effettuare il pagamento di settembre con la scadenza della rata successiva senza incorrere in sanzioni o interessi per ritardato pagamento. Tali modalità sono specificate negli stessi avvisi che vengono recapitati.

3) L'introduzione della TARIP, più volte preannunciata negli scorsi anni e sperimentata nel 2022, potrà avvenire solo dopo l'approvazione di un nuovo Regolamento TARI da parte del Consiglio Comunale e dopo la gara dell'ARO BA6 che attraverso i fondi PNRR potrà dotare il "Gestore del servizio" di tutte le attrezzature informatiche ed il necessario software per poter mettere in atto la Tariffazione Puntuale (TARIP). L'acquisizione di tali attrezzature, senza l'ausilio di fondi PNRR, genererebbe un aumento dei costi di gestione del servizio che ricadrebbe sui cittadini con un inevitabile aumento delle tariffe.

Confidando nell'utilità di condividere, con tutti, tali approfondimenti invito tutti i cittadini a contattare gli Uffici Comunali preposti per ulteriori informazioni o chiarimenti qualora fossero necessari. 

 

Francesco Intini

Sindaco di Noci

Info notizia

31 ottobre 2023

Altre di politica

25 novembre 2023

Parchitelli: “Contro la violenza sulle donne costruiamo azioni concrete”

25 novembre 2023

Il Consiglio comunale "più lungo". Approvata all'unanimità la Mozione sul Fondo Affitti

07 ottobre 2023

Parchitelli: “Salario minimo, domenica si torna nelle Piazze"

Commenta questa notizia