public/

Black block

Quanto è successo a Milano nei giorni scorsi è una follia.

Non per il comportamento dei facinorosi e violenti gruppi di “NO EXPO”, ma per il comportamento delle forze dell’ordine, benché, pare, avessero avuto ordini di “non violenza”. Queste forze dell’ordine sono state talmente brave a tenere comportamenti “non violenti” che oggi il poliziotto che è stato colpito da una molotov ha ricevuto una promozione sul campo. Si, una promozione per non aver fatto. Per quanto ne sapessi io, le promozioni, o le onorificenze, venivano conferite, di solito, per aver fatto, magari per aver compiuto un atto valoroso. Buono a sapersi: oggi la promozione si dà anche per NON aver fatto.

È stato uno Stato permissivo? Questo suo comportamento non violento ha consentito di “limitare” i danni? Non so. Ciò che so, perché le ho viste, sono state le devastazioni, le macchine e i cassonetti bruciati, le vetrine rotte, la gente incappucciata che lancia bottiglie molotov. Sono stati davvero “limitati” i danni?

Info notizia

06 maggio 2015

Altre di redazionali

16 aprile 2019

Minz ò Merchèt, la vignetta della settimana

09 aprile 2019

Minz ò Merchèt, la vignetta della settimana

Commenta questa notizia