public/

La Chiesa Madre chiude per lavori. Presentata la prima parte del progetto

Con la celebrazione eucaristica di questa mattina, la Chiesa Madre ha chiuso temporaneamente le sue porte. Ieri sera, infatti, don Stefano Mazzarisi, accompagnato dagli architetti Piero e Piernicola Intini e dall’ing. Giovanni Pinto, ha presentato la prima fase dei lavori di risanamento conservativo, restauro, manutenzione straordinaria e adeguamento impiantistico della Chiesa.

I lavori che avranno un costo di circa 800mila euro e che riguarderanno oltre gli impianti elettrici e di riscaldamento anche il Presbiterio, il teatrino ‘Manzoni’ e l’attuale Centro ‘Lazzati’ saranno finanziati per il 70% dalla CEI, la restante parte sarà a cura della Parrocchia. La durata prevista, tra lavori e adempimenti burocratici, è superiore ai due anni.

Don Stefano Mazzarisi, in sede di presentazione, ha dichiarato che costanti saranno gli aggiornamenti sui lavori attraverso le pagine Facebook e Instagram e attraverso comunicati stampa diffusi a mezzo stampa locale. Sarà inoltre possibile contribuire (con offerte liberali) al dono di un banco, gli attuali saranno sotituiti. Ulteriore novità in vista della riapertura che i nocesi sperano avvenga prima possibile. Nel frattempo tutte le funzioni religiose saranno celebrate presso la Chiesa di Santa Chiara.

Info notizia

17 ottobre 2022

Altre di comunità

27 gennaio 2023

27 gennaio 2023, Giornata della Memoria

27 gennaio 2023

Al via gli interventi di manutenzione della pista ciclabile in via Castrignano

27 gennaio 2023

Bagni pubblici Piazza Garibaldi, al via i lavori di risistemazione

Commenta questa notizia