public/

L'addio a Raffaele Putignano

Nella mattinata di oggi è venuto a mancare Raffaele Putignano. La sua bontà d'animo, il suo piglio imprenditoriale, la completa dedizione alla famiglia, ai numerosi collaboratori ed agli amici non cesseranno nel nostro ricordo e nell'affetto di quanti l'hanno conosciuto e voluto bene. Ora è Lassù nell'abbraccio dolce di Giovannino. Si legge così nel necrologio della sua dipartita. A darne notizia la moglie Pina, il figlio Antonio e tutti i famigliari che ne piangono la scomparsa.

Raffaele Putignano combatteva da qualche tempo con una malattia che, nelle ultime settimane, si era acutizzata tanto da necessitare il ricovero in ospedale. Persona di spicco nel panorama degli imprenditori locali, ha favorito l’occupazione di molti nocesi impiegati nelle aziende di famiglia, contribuendo per decenni al benessere cittadino.

Perdiamo un padre, una guida, un motivatore di mille percorsi aziendali, è il cordoglio commosso di tutto il personale della Giovanni Putignano & Figli Srl, con animo triste in quest’ora di mestizia, di sconcerto, di fiducia nei frutti del grande esempio di dedizione al lavoro ed all’impresa. Grande esempio di tenacia, forza e altruismo, nonché grande guida imprenditoriale, si legge nella nota a firma dei Soci e i Collaboratori del gruppo Greenblu.

Buono e generoso, fortemente legato ai suoi affetti, aveva un sorriso e la parola giusta per tutti quelli che l’hanno conosciuto. Tantissimi l’hanno ricordato sui social, anche con foto che lo ritraevano con i calciatori del Noci. Da Presidente, è stato infatti tra i sostenitori del calcio nocese, ha dato nuova linfa alla Polisportiva Noci negli anni di gloria dell’80-90. Un autentico protagonista dei suoi tempi che Noci piange per un saluto inatteso e troppo precoce.

Info notizia

Altre di comunità

27 gennaio 2023

27 gennaio 2023, Giornata della Memoria

27 gennaio 2023

Al via gli interventi di manutenzione della pista ciclabile in via Castrignano

27 gennaio 2023

Bagni pubblici Piazza Garibaldi, al via i lavori di risistemazione

Commenta questa notizia