public/

Matria Barsento

“Placida notte, e verecondo raggio della cadente luna”: l’incipit de “L’ultimo canto di Saffo” di Leopardi e il dipinto di Antonio De Grazia fanno da manifesto a BarsentoARTE 2022. Secondo la definizione data dalla Treccani Matria è un “Luogo fisico e metaforico d’accoglienza, al di là delle appartenenze nazionali, etniche, religiose, sociali, di genere ecc., contrapposto alla patria come realtà storica definita dai discrimini dell’identità nazionale e dell’appartenenza nativa a un dato territorio”. E sarà il tema di quest’anno di BarsentoArte, la kermesse estiva organizzata dall’associazione Luminares e giunta quest’anno alla sua 6^ edizione.

Nell’incontro pubblico svoltosi il 5 agosto a Largo Torre, il presidente dell’associazione organizzatrice Pietro Intini e il direttore artistico Vito Maria Laforgia hanno svelato al pubblico il calendario degli eventi che si svolgeranno a Barsento il 26-27-28 agosto prossimi, con un’appendice il 1 e 2 settembre. Per meglio rappresentare il leitmotive dell’edizione 2022 la docente Laura Marchetti ha presentato il saggio “Matria – neologismo riparatore” edito da Marotta e Cafiero. Marchetti si rifà al mondo delle fiabe tedesche ed in particolare al periodo storico dei fratelli Grimm per raccontare la nascita del termine Matria e della sua evoluzione storica non solo in terra tedesca ma in tutta Europa.

Per tornare al programma, tra gli appuntamenti di punta vi sarà Paradiso di tenebre la conferenza spettacolo portata in scena da Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari in programma il 26 agosto alle 20.30. Altro appuntamento importante è quello svolto in collaborazione con Puglia Trek&Food riguardante l’escursione al tramonto tra i boschi di Barsento impreziosita dalla voce narrante di Francesco Tinelli. Il matineè di domenica 28 agosto invece (l’appuntamento della domenica mattina), quest’anno non avrà più la vocazione della musica classica ma vedrà invece l’esibizione del duo di chitarre composto da Pablo Montagne e Nando Di Modugno.

BarsentoArte si concluderà i primi di settembre a Palazzo della Corte con un percorso multimediale sulla 6^ edizione a cura di Giorgia Loliva e Clara Putignano. Tre artisti arricchiranno la manifestazione per tutti e tre i giorni: Paolo Moretti con la sua mostra fotografica sugli ulivi del Salento; Alessia Lastella, che ha dato vita ad installazioni artistiche utilizzando materiali naturali; Antonio Pasquale Prima, che riproporrà il laboratorio di pittura, ispirato questa volta a Van Gogh.

Organizzato come detto dall’Associazione Culturale Luminares, l’evento avrà il patrocinio del Comune di Noci e il contributo di Archivia Solution, puroBIO, UnipolSai, Coroad, Giacovelli, IFDN srl; infine la collaborazione di Puglia Treck&Food.

 

Gianni Tinelli

Rossana Gentile

Info notizia

07 agosto 2022

Altre di cultura

05 ottobre 2022

8 ottobre: Conversazione filosofica con 'Rigenera'

29 settembre 2022

1° ottobre: Terzo appuntamento con la grande musica del "Mercadante"

28 settembre 2022

Ultimo appuntamento di Settembre in Santa Chiara: Dimore storiche a Noci

Commenta questa notizia