public/

Il Consiglio sottoscrive il “Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia”

Si è riunito, lo scorso 27 luglio, il Consiglio Comunale in sessione ordinaria e pubblica. Dopo la lettura e approvazione dei verbali delle sedute del 28 giugno e 4 luglio, al varo dell’Assise l’assestamento generale, la salvaguardia degli equilibri e la variazione al Bilancio di Previsione 2022/2024 ai sensi degli Articoli 175 comma 2 e 8 e 193 comma 2 del TUEL con conseguente variazione al D.U.P. 2022/2024. Sul punto sono intervenuti i consiglieri Morea, Plantone e Conforti. È intervenuto anche il responsabile del Settore, dott. Antonio Palma a chiarire alcuni dubbi sollevati. Il provvedimento è stato approvato con 10 voti favorevoli e 4 contrari.

Dopo il punto relativo al riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio ex Art. 194 comma 1 lettera a) del d.lgs. 267/2000 con approvazione dei singoli debiti avvenuta con 11 favorevoli e 3 astenuti, il Consiglio ha poi approvato un Atto di indirizzo riguardante i criteri generali per la disciplina e l’autorizzazione dell’occupazione del suolo pubblico di cappotti termici per l’isolamento dell’involucro degli edifici presentato dall’assessore all’Ambiente Anna Martellotta. La normativa urbanistica europea, nazionale e regionale prevede infatti una serie di misure specifiche volte a favorire ed incentivare la diffusione di tecniche di edilizia sostenibile nonché di recupero del patrimonio esistente, risparmio energetico, riduzione delle immissioni nell’atmosfera, miglioramento della qualità dell’aria e la riduzione del consumo del suolo. L’Atto di indirizzo presentato ha lo scopo di disciplinare le modalità autorizzative dell’occupazione del suolo pubblico con il cappotto termico, essendo esclusa qualsiasi considerazione circa gli aspetti di natura edilizia e/o paesaggistica che resta chiaramente subordinata alle specifiche norme di settore. Il tutto al fine di garantire trattamento omogeneo delle richieste dei privati. Il punto ha ricevuto voto favorevole unanime dei presenti.

E ancora l’ambiente è stato al centro del sesto punto all’Ordine del Giorno con la sottoscrizione del Comune di Noci del “Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia” (Covenant of Mayors for Climate & Energy) per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica su scala locale in modalità standard. Si tratta di un provvedimento che ha incontrato il parere favorevole di tutto il Consiglio comunale, come testimoniato dagli interventi dei consiglieri Morea, Conforti, Mezzapesa e Plantone per poi essere votato all’unanimità dei presenti con 14 voti favorevoli.

Infine è stata discussa la richiesta di variante alla Delibera di Consiglio Comunale n. 3 del 15.01.2020 avente oggetto: “Variante al Piano Regolatore Generale per la ristrutturazione urbanistica edilizia con ampliamento volumetrico del vecchio fabbricato esistente su area di proprietà della ditta Nicola Laforgia & C. sita nel Comune di Noci e riportata in catasto al foglio di mappa n. 42 particelle n. 2130 di mq 490 e n. 2113 di mq 727”. Sul punto sono intervenuti i consiglieri Stanislao Morea, Stefano Guagnano, Anna Maria Gentile e il sindaco Domenico Nisi. Lo stesso è stato approvato all’unanimità dei presenti, con 12 voti favorevoli.

Info notizia

02 agosto 2022

Altre di politica

05 ottobre 2022

Il Consiglio Comunale approva tutti i punti all’Ordine del Giorno

03 ottobre 2022

Politiche 2022, Gentile (IV): " Italia Sul Serio-Italia Viva-Azione a Noci c'è"

03 ottobre 2022

Politiche 2022, Nisi (Pd): "A Noci ottenuto un risultato importante"

Commenta questa notizia