public/

4 giugno: ESSERI URBANI Side Event 2

Sabato 4 giugno, a conclusione delle residenze artistiche di Francesco De Carlo e Paolo Tinella, si terrà il secondo dei Side Event di ESSERI URBANI a cura dell’associazione AgriCultura. Ospiti nella la settimana compresa tra il 23 e il 29 maggio, grazie alla grande disponibilità della famiglia Intini, presso il villino sede per tanti anni del BucoBum Festival, De Carlo e Tinella ci regalano un vero e proprio viaggio nel passato, tra saperi antichi e artigianato tradizionale.

Francesco De Carlo realizza la sua opera – “Sotto il tappeto” – al telaio artigianale, con lana dell’azienda Pecore Attive, che attraverso una attenta ricerca sui processi di valorizzazione della lana ovina nell’areale dell’Alta Murgia barese, oggi è diventata uno dei punti di riferimento del settore tessile laniero pugliese. Il grande tappeto si srotolerà sulle strade del centro storico offrendo copertura e rifugio a chi lo abita. Ma la sua trama accoglierà anche chi lo attraverserà, intessendo relazioni e percorsi condivisi. Al di sotto di questa grande manta, ritroveremo il gesto creativo della tessitura al telaio come atto collettivo. Se è attraverso il fare che si prende coscienza del luogo che abitiamo, l’opera sarà luogo di condivisione - dello spazio, del tempo e dei saperi antichi - e di creazione, un laboratorio tessile partecipato all’interno del quale realizzare piccoli manufatti tessili che, disseminati lungo le vie, faranno parte integrante della installazione. Anche questa settimana, quattro classi degli Istituti Compresivi “Pascoli-Cappuccini” e “Gallo-Positano”, oltre che i beneficiari del progetto SAI La nuova dimora (nell’ambito del programma della Giornata del Rifugiato 2022) e i cittadini, hanno potuto sperimentare la lavorazione al telaio nei laboratori svolti presso il Chiostro delle Clarisse nei giorni 24, 25 e 26 maggio.

Paolo Tinella lavora con il ferro e la latta per la realizzazione della sua opera, “Portate dal vento”. Si tratta di una scultura dinamica, destinata anch’essa al centro storico, costituita da segnavento a forma di pecore che si muovono in maniera indipendente, azionati dal vento. Sulla base sono indicati i quattro punti cardinali. Piccoli segnavento saranno disseminati inoltre attorno all’opera principale. Torna l’elemento della pecora, perché il mantello di questi animali può anche trasporta semi, pollini e spore. Metaforicamente, muovendosi, questi animali facilitano la “disseminazione” di idee e “fertilizzano” il territorio.

Sabato 4 giugno, quindi, De Carlo e Tinella saluteranno la comunità donando le loro opera al Comune di Noci. Per l’occasione, tra Largo Diaz, il Chiostro delle Clarisse e Piazza Plebiscito, l’associazione AgriCultura organizza mercatini e laboratori artigianali, aperitivo e intrattenimento musicale, in collaborazione con il Bar Campanile. I Side Event sono pensati come momenti di restituzione pubblica, di animazione e di festa, attraverso cui si realizza quell’incontro di comunità, paesaggio e architetture locali con i linguaggi artistici contemporanei che sono alla base del progetto. Al fine di continuare a promuovere la sostenibilità, Eco Eventi OdV avrà una sua postazione di informazione e sensibilizzazione ambientale.

Info notizia

04 giugno 2022

Altre di cultura

04 luglio 2022

Quattro nuove strade intitolate a nostri concittadini

18 giugno 2022

18-19 giugno: ESSERI URBANI Side Event #4

17 giugno 2022

“WIND DAY” È IL PRIMO SINGOLO DI CHECCO CURCI

Commenta questa notizia