public/

Inaugurato l’invaso di Pozzo Pizzarelli

È stato ufficialmente inaugurato, lo scorso 21 ottobre, l’invaso di Pozzo Pizzarelli, opera che dopo un lungo iter burocratico-amministrativo potrà finalmente entrare in funzione per servire gli agricoltori della zona. Una breve cerimonia si è svolta alla presenza dell’Assessore regionale all’Agricoltura Donato Pentassuglia, del Sindaco Domenico Nisi, dell’Assessore alle Attività Produttive Natale Conforti, del Presidente del Consiglio Fabrizio Notarnicola e di Antonio Giannini, Direttore di zona dell’Arif - Agenzia Regionale attività Irrigue e Forestali, che gestirà l’invaso, dei tecnici dell’Ufficio Tecnico Comunale e di diversi operatori.

"Si tratta di un’opera strategica e di fondamentale importanza, che va, dopo tanto tempo, a sopperire finalmente ad un bisogno di primaria importanza" commenta il sindaco Domenico Nisi, il quale ha rappresentato la necessità impellente di attivare dei tavoli tecnici in grado di velocizzare gli iter necessari all’attivazioni di opere come questa. "Un’altra promessa mantenuta, per la quale doverosi sono i ringraziamenti all’Assessore regionale all'Agricoltura Donato Pentassuglia, la cui  attenzione verso il nostro territorio e l’intero comparto è innegabile, al Direttore di zona dell’Arif Antonio Giannini, all’Assessore Natale Conforti e l’ex Assessore Paolo D’Onghia (presente alla cerimonia, ndr), che con me hanno seguito le fasi finali che hanno portato all’attivazione del pozzo, e atutti i tecnici comunali. Per noi era un obbligo morale, un altro passo fatto su quella buona strada sulla quale ci siamo incamminati anni fa".

Il Direttore di zona dell’Arif Antonio Giannini ha comunicato che presto sarà pubblicato un calendario per l’erogazione dell’acqua, al quale gli operatori potranno fare riferimento. "Quella che ha portato all’attivazione di questo pozzo è un’idea alla quale stiamo lavorando su diversi livelli – ha aggiunto l’assessore regionale Donato Pentassuglia – Si tratta di un tema rispetto al quale va posta la massima attenzione, poiché la risorsa acqua è preziosa e non va sprecata. Grazie attenzione va posta anche sulla sicurezza: l’acqua utilizzata per le attività zootecniche deve essere certificata, a tutela della salute di tutti, e per questo effettueremo controlli seri. Oggi partiamo da un dato: dopo Lamadacqua, disponiamo anche di questo pozzo, ma tanti sono i privati disposti a cedere in gestione all’Arif, che è il braccio operativo della Regione Puglia in questo, perché non possono manutenerli. Queste opere le possiamo e le dobbiamo fare e ci stiamo adoperando in tal senso".

Info notizia

23 ottobre 2021

Altre di comunità

04 dicembre 2021

Dal 10 dicembre la "Christmas in town – rassegna di concerti”

04 dicembre 2021

Crescere ad Arte–Speciale Natale. Al via il programma di laboratori per bambini e ragazzi

04 dicembre 2021

Casa di Cura "Monte Imperatore" Korian premiata con 2 Bollini Rosa

Commenta questa notizia