public/

Parchitelli: “Buoni Servizio. Soddisfatta per le parole dell’assessore Barone”

"In III Commissione Consiliare è stato dato seguito alla richiesta di Audizione dell’assessore al Welfare Rosa Barone, presentata da me e dai colleghi Pd Caracciolo e Ciliento, per affrontare la questione dei Buoni Servizio infanzia, disabili e anziani erogati dalla Regione Puglia” con queste parole la consigliera regionale Lucia Parchitelli ha introdotto l’importante incontro avvenuto lo scorso 15 febbraio.

“Con la nostra richiesta abbiamo voluto porre l’attenzione su tre temi: aumento della domanda con conseguente carenza di risorse a danno di molte famiglie che rischiano di restare fuori dai centri diurni e dagli asili nido; strutture che non risultano ancora iscritte a Catalogo nonostante la chiusura delle “finestre”, con l’anno educativo in pieno svolgimento; gestione delle procedure, dall’apertura alla chiusura delle “finestre” di interesse, che mettono in affanno le strutture e creano false aspettative nelle famiglie. Ringrazio l’assessore al Welfare per aver risposto ai nostri quesiti – ha proseguito la stessa Parchitelli aggiungendo - Sono estremamente soddisfatta delle rassicurazioni ricevute dall’Assessore che ha anticipato la possibilità, come da noi richiesto, di aggiungere altri fondi che oggi, a seguito della Delibera di Giunta n.1134 del 2020, per disabili e anziani ammontano a circa 19 milioni di euro a fronte di un fabbisogno globale di 35 milioni di euro per l’annualità in corso. L’assessore Barone, inoltre, ha assicurato, per il prossimo anno, il suo impegno a programmare per tempo la disponibilità delle risorse necessarie per i Buoni Servizio”.

Altro tema importante discusso in Commissione quello relativo alle strutture per minori: “Per quanto riguarda le strutture per minori, sono oggi 394 quelle già inserite a Catalogo su 522 che hanno presentato richiesta; per altre 112 l’istruttoria sarà chiusa a breve. Anche in questo caso, i 30 milioni di fondi già disponibili saranno subito implementati (con altri 9 milioni) per rispondere alle necessità emerse. Un impegno notevole che si arricchisce anche della possibilità, da me richiesta, di istituire tavoli tecnici su come migliorare la procedura dei Buoni Servizio coinvolgendo funzionari regionali, delegati delle Organizzazioni datoriali di rappresentanza e Ambiti Territoriali per lavorare sulla correzione delle criticità rilevate in questi anni nel funzionamento del sistema dei voucher di conciliazione”. Urgenza determinata, prosegue la consigliera, anche dalla pandemia in corso: “E’ necessario intervenire subito per sopperire ai ritardi che si ripercuotono sulle strutture che stanno lavorando senza avere oggi certezze di copertura e con i maggiori oneri derivanti anche dagli obbligatori adeguamenti ai protocolli anti-Covid”.

Infine, l’auspicio e l’impegno della consigliera Parchitelli: “Questa giornata segna un momento molto importante nella risoluzione del problema legato ai Buoni Servizio. Sono felice per questo primo step che porta verso l’aumento delle risorse ma anche per la volontà di aprire tavoli di confronto perché queste problematiche siano risolte, con l'impegno di tutti, in via definitiva. Continuerò a monitorare ed a seguire in primis la situazione legata ai minori che rappresentano il futuro per la crescita culturale della nostra società".

Info notizia

16 febbario 2021

Altre di politica

06 marzo 2021

Nomine Assessori non soggette solo ad accordi politici, ma anche alle competenze

06 marzo 2021

Direzione Italia protesta per il valzer dei vaccini agli ultra ottantenni

06 marzo 2021

Notarnicola: "Reinsediate le commissioni consiliari Servizi sociali e Statuto comunale"

Commenta questa notizia