public/

FIC-FIPE: Il nostro cuore resta aperto, iniziativa solidale a “Casa Gabrieli”

È un gesto eloquente quello organizzato per l’ultimo giorno del 2020 da Fipe-Confcommercio, la Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi, e dalla Federazione italiana Cuochi, in particolare dal Dipartimento Solidarietà Emergenze FIC, in 12 città italiane. Un gesto che traduce la vicinanza del mondo della ristorazione verso le persone, a partire da quelle più fragili, e che conferma il valore sociale di questo mestiere che, in questo anno ormai alle spalle, è stato ogni giorno più complicato.

Il risultato è l’iniziativa #ilnostrocuorerestaaperto, che ha visto il 31 dicembre scorso gli chef della Fic e i delegati della Fipe cucinare fianco a fianco migliaia di pasti da distribuire in dodici strutture assistenziali da Bari a Bologna, da Olbia a Firenze, da Milano, a Napoli, a Trieste. Le modalità di preparazione dei piatti, così come le quantità, saranno diverse da città a città, per un totale di migliaia di pasti solidali. A Noci i pasti sono stati donati ai 100 ospiti della Comunità “Casa Gabrieli”, sita in via Vecchia per Putignano, gestita da Liana Zambonin, così da rendere loro più piacevole le festività natalizie.

Con 160 giorni di chiusura forzata e la messa in discussione della sopravvivenza di tantissime imprese e posti di lavoro – sottolinea il presidente di Fipe Confcommercio, Lino Enrico Stoppani - il 2020 è stato un anno a dir poco drammatico per la ristorazione italiana. Ma la solidarietà ha forse ancora più valore proprio nei tempi difficili: perché in questi momenti crescono disperazione e solitudine, ma anche perché aiutare gli altri ci aiuta a ricordare autenticamente chi siamo. Il 31 Dicembre con FIPE doneremo in 12 città italiane oltre 1200 pasti alle mense sociali che supportano da sempre i più deboli. Chiusi per legge i locali, restano aperti i cuori della Ristorazione Italiana”.

Anche noi della Asso Cuochi Trulli e Grotte rappresentanti del DSE Regione Puglia abbiamo voluto aderire a questa bellissima iniziativa - dichiara il presidente chef Mariano D’Onghia - Stiamo vivendo un periodo difficile, è questo vuol essere solo un piccolo gesto di solidarietà verso le persone più fragili. Un ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile questo meraviglioso evento: Nicola Petruso Consigliere Nazionale Fipe Dirigente Puglia; Vito Casulli, referente ConfCommercio Noci; Cesareo Putignano UTEN Noci; Paolo Spinelli Resp. DSE Trulli e Grotte, Caterina Altimare, Mariella Recchia, il nostro socio Tonino Gabriele, con il suo ammirevole supporto, la Consigliera DSE regionale Lady Chef Mara Nitti”.

Info notizia

Altre di comunità

23 gennaio 2021

Allerta Meteo "Arancione" per vento

23 gennaio 2021

CAITPR: Oscar G miglior stallone per la fecondazione artificiale

22 gennaio 2021

Noci piange don Pasquale Tinelli

Commenta questa notizia