public/

Un evento, un libro, una convenzione: il settembre di SOS Adozioni4zampe onlus

È partito col botto il settembre dell’associazione SOS Adozioni4zampe onlus che dal 2014 si occupa sul territorio di sensibilizzazione canina e di approccio agli animali domestici. La settimana scorsa è andata in scena in piazza Garibaldi la quarta edizione di Tale Muso Tale Viso, evento dedicato agli amici a quattro zampe e ai loro genitori (umani) che mette in relazione un aspetto comune tra il cane e il suo accompagnatore.

Una folta piazza, nel rispetto delle norme anti-covid, ha salutato con calore le circa 20 coppie partecipanti che sul red carpet hanno sfilato mettendo in evidenza i propri punti comuni. Sul podio vanno una meticcia nera con la sua conduttrice Mariana (3° posto), il volpino della Pomeriana, Zoe con una piccola di 10 anni, e al primo posto una chihuahua di due anni di nome Perla assieme al suo conduttore Mario di appena 4 anni e mezzo. La giuria composta da Monica Mianulli, responsabile del canile di Ginosa, Giandomenico De Palma responsabile dell'azienda Joe Zampetti, Arcangelo Caressa coordinatore nazionale settore cinofilia e cinotecnico dell'Endas, i medici Veterinari Flavio Pesce e Alessandro Dilorenzo hanno dovuto dibattere a lungo su chi dovesse indossare la maglia da vincitore.

Al boom dell’evento segue la pubblicazione del libro “I miei angeli hanno 4 zampe, a volte 2!” che la presidente dell’associazione Enza Ardone ha scritto quest’anno e che proprio il 2 settembre ha visto la luce. Il libro è una raccolta di articoli e testimonianze che raccontano le storie, tutte a lieto fine, di 13 randagi raccolti sulle strade di Noci e che ora hanno una nuova vita. Il testo non poteva che concludersi con la storia di Peppe entrato nel cuore di tutti gli amanti dei cani. I proventi del progetto editoriale serviranno a sostenere l’associazione.

Infine è arrivata la sottoscrizione di una convenzione tra associazione e Comune di Noci per la lotta al randagismo in cui l’ente pubblico si impegna a sostenere l’associazione in ogni iniziativa atta a salvare i cani dalla strada. Un momento atteso da circa 6 anni dall’associazione che ora potrà vedersi riconosciuti i propri sforzi e che a seguito della pubblicazione da parte del Comune di Noci dell’avvio dei lavori per il canile comunale avrà un sostegno in più per aiutare gli amici a quattro zampe.         

Info notizia

Altre di comunità

29 settembre 2020

Altri 2 casi COVID-19 a Noci

28 settembre 2020

Noci accoglie don Carlo Semeraro

Commenta questa notizia