public/

Perta: "Ho ricaricato le batterie per la nuova stagione"

Il mondo dello sport sta pian piano ripartendo, nonostante le restrizioni. Negli sport acquatici i calendari sono stati rivoluzionati e le maggior parte delle competizioni internazionali è stata rinviata al 2021. Molti nuotatori sono tornati ad allenarsi in acqua, ma per qualcuno l’incontro con il cloro è stato rimandato a causa delle rigide misure di sicurezza imposte ai centri, costretti a scandire i tempi di allenamento.

Atleti abituati a trascorrere ore in piscina, si sono ritrovati ad allenarsi “a secco” come racconta Stefano Perta, promessa del nuoto di fondo: "Non sono ancora tornato a nuotare e non so immaginare come sarà. In questo periodo ho continuato ad allenarmi a casa, ma la mancanza dell’acqua è stata forte. Sono lontano dalla piscina da più di 3 mesi ed è stata un’esperienza dura ma allo stesso tempo unica. Questa lunga pausa, però, mi ha permesso di ricaricare le batterie per riprendere e affrontare con più entusiasmo la nuova stagione"

Per il giovane nuotatore di Noci, tesserato da questa stagione al Circolo Canottieri Napoli per ambire a obiettivi ancora più importanti dopo l’11° posto all’UltraMarathon Swim Series 2019, le gare sono passate in secondo piano perché adesso è tempo di esami come lui stesso spiega: "Non ho avuto modo di pensare allo slittamento delle gare. Ho molti impegni perché ho la maturità e la mente è occupata da questo". Obiettivi sportivi rimandati di qualche mese per Stefano Perta che, nel frattempo, continua ad allenarsi con costanza e impegno anche fuori dall’acqua.

Info notizia

Altre di sport

24 maggio 2022

Daniele De Luca in A1 con l'HB Fondi

24 maggio 2022

I kids di O3TT protagonisti a Bitonto

Commenta questa notizia