public/

Riapertura ai fedeli, le chiese e la sanificazione

La riapertura delle chiese per seguire in presenza le celebrazioni religiose ha indotto le parrocchie, anche per rispetto della convenzione stipulata tra CEI e Governo, a conformarsi al rispetto delle regole in materia sanitaria come per tutti i luoghi aperti al pubblico.

Così dal weekend scorso le parrocchie nocesi, in vista dell’accoglienza dei fedeli, si sono mosse per la sanificazione degli ambienti. È il caso ad esempio della parrocchia di San Domenico dove l’azienda nocese Poliservice sas di Annalisa Liuzzi ha provveduto gratuitamente a sanificare gli ambienti ecclesiali e a igienizzare banchi e suppellettili.

Inoltre tutte le parrocchie nocesi hanno pubblicato sui propri canali social i lavori eseguiti sia per l’accoglienza dei fedeli, pubblicando foto di dispenser con igienizzante mani e guanti, sia per il distanziamento sociale, con segnaposti e barre pavimentali. Il resto è lasciato al buonsenso dei fedeli che prendono parte alle funzioni religiose. Ricordiamo che in Chiesa Madre i posti sono 60, nella parrocchia di San Domenico sono 65, mentre nella parrocchia del SS. Nome di Gesù la capienza massima è di 40 persone.      

Info notizia

Altre di comunità

03 giugno 2020

Mercato settimanale, riaprono i commercianti no food

03 giugno 2020

Festa della Repubblica. Nisi: "Fondamento, noi, domani"

01 giugno 2020

“Ferma il virus, salva il tuo ambiente”: Navita lancia campagna di sensibilizzazione

Commenta questa notizia