public/

Mercato settimanale, cresce la protesta dei commercianti

Doveva essere il giorno della riapertura completa del mercato settimanale, ed invece tutto è rimasto com’era. Sarebbero infatti ritornare oggi al mercato settimanale di Contrada Montedoro gli ambulanti del settore non alimentare (abbigliamento, calzature e oggettistica) ed invece tutto è rimasto paralizzato alla settimana scorsa. I commercianti del mercato di Noci invece di aprire le bancarelle e disporre la merce hanno pensato di incrociare le braccia e protestare nei confronti dell’Amministrazione comunale per la disposizione degli stalli.

LA POSIZIONE DEI COMMERCIANTI - Gli ambulanti ritrovatisi al Foro Boario di Contrada Montedoro non hanno accettato la dislocazione preposta, alle spalle del capannone principale, secondo loro «troppo dietro» e «troppo nascosta alla vista dei clienti». La teoria vorrebbe che i visitatori del mercato si blocchino al solo acquisto dei prodotti alimentari senza visitare le loro postazioni. In più ritengono che il mercato non debba svolgersi in un luogo così distante dal centro città. Perplessità e dubbi esposti al sindaco Domenico Nisi, all’assessore Nuccio Guagnano e al comandante della Polizia Locale Giuseppe Ricci. La protesta si è poi spostata nel giardino del Palazzo comunale di via Sansonetti. Qui si è aperto il dialogo con l’Amministrazione.

LA POSIZIONE DELL’AMMINISTRAZIONE - "Siamo davanti ad una situazione di eccezionalità – dice il Sindaco ai commercianti – le disposizioni propendono alla salvaguardia della salute, del distanziamento sociale, del contingentamento all’interno dell’area mercatale. È prioritario difendere la salute pubblica". E ammonisce gli ambulanti: "Voi avete sbagliato a non aprire questa mattina per due ragioni – dichiara il primo cittadino – primo, perché c’erano tante persone che aspettavano la giornata di oggi per tornare a fare acquisti da voi, secondo, perché, come accaduto la settimana scorsa con gli ambulanti del settore ortofrutticolo e alimentare serviva a noi per capire come meglio strutturare la dislocazione. Oggi avremmo potuto sperimentare ed ascoltare le vostre richieste, invece avete preferito venire qui (al Palazzo comunale ndr) a protestare". Poi la rassicurazione. "Sappiate che si tratta di uno spostamento momentaneo e che quando la situazione ritornerà alla normalità il mercato settimanale ritornerà a svolgersi nel centro cittadino".

LA PROPOSTA - Dopo circa due ore di dialogo, il confronto ha partorito una proposta. Il mercato settimanale, che continuerà a svolgersi al Foro Boario di Contrada Montedoro fino a nuove disposizioni, cambierà forma. Non più un unico accesso per entrata e uscita, ma due accessi distinti. Dal cancello di servizio l’ingresso contingentato per gli avventori. Si proseguirà con il senso unico aperto dalle bancarelle del settore non alimentare, poi alle spalle del capannone principale e ci si avvierà all’uscita posta al cancello principale dove saranno mantenute le postazioni del settore ortofrutticolo. Questa, al momento, l’ipotesi più accreditata per il nuovo svolgimento del mercato settimanale che potrà prendere forma già da martedì prossimo.    

Info notizia

Altre di comunità

03 giugno 2020

Mercato settimanale, riaprono i commercianti no food

03 giugno 2020

Festa della Repubblica. Nisi: "Fondamento, noi, domani"

01 giugno 2020

“Ferma il virus, salva il tuo ambiente”: Navita lancia campagna di sensibilizzazione

Commenta questa notizia