public/

Approvato il nuovo Piano Sociale di Zona

Ultimo atto per l’approvazione del nuovo Piano Sociale di Zona dell’Ambito di Putignano. Lunedì 26 novembre, nella sala consiliare del Municipio di Putignano (comune capofila), si è tenuta la Conferenza dei Servizi che ha sottoscritto il quarto Piano Sociale di Zona 2018-2020.

Presenti i sindaci del Comune di Alberobello e del Comune di Noci, Michele Longo e Domenico Nisi, gli assessori ai Servizi Sociali dei Comuni di Putignano (Gianluca Miano, in rappresentanza del presidente del Coordinamento istituzionale), Castellana Grotte (Maurizio Tommaso Pace) e Alberobello (Anna Piepoli); infine Giulia Lacitignola, coordinatrice dell’Ufficio di Piano dell’Ambito. Per la Asl Bari, presente il dott. Vincenzo Gigantelli, direttore del distretto n. 14, in rappresentanza del dott. Antonio Sanguedolce (direttore generale della Asl Bari).

Prima di arrivare alla Conferenza dei Servizi il Piano Sociale di Zona era già stato approvato nel Coordinamento istituzionale e nel Consiglio comunale di Putignano. "Il piano di zona conferma tutti gli obiettivi che la Regione ci ha dato, ma che noi in realtà avevamo già in piedi – ha detto nel corso della conferenza dei servizi Giulia Lacitignola – L’unico servizio non richiesto dalla Regione, ma che noi abbiamo mantenuto in piedi, è il trasporto presso i centri di riabilitazione".

La responsabile dell’Ufficio di Piano ha ricordato che la costruzione del nuovo Piano è avvenuta su proposte, riflessioni, bisogni emersi durante i tavoli di concertazione che si sono tenuti nei cinque Comuni dell’Ambito ad aprile. Inoltre la dott.ssa Lacitignola ha ricordato che il prossimo atto, dopo l’approvazione del Piano, sarà la trasformazione dell’Ambito da forma associativa in Consorzio intercomunale.

Info notizia

28 novembre 2018

Altre di politica

21 maggio 2019

Fitto a Noci: appello al voto per un’Europa più vicina ai cittadini

20 maggio 2019

Della Corte (PC): Chi dice che l’Europa è dei lavoratori mente

16 maggio 2019

Europee, Nisi: Il 26 maggio ci aspetta una sfida importante

Commenta questa notizia