public/

Anche per il 2019 l’Amministrazione Comunale aderisce al Treno della Memoria

Anche per il 2019 l’Amministrazione Comunale ha aderito all’iniziativa Treno della Memoria, per la parte riservata agli studenti delle Scuole Secondarie di II Grado.

Le passate 14 edizioni hanno coinvolto oltre 30.000 studenti di tutta Italia, accompagnati in visita ai Campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Nato dalla necessità di ragionare su una forte risposta sociale ai conflitti, attraverso l’educazione alla cittadinanza attiva e la costruzione di un comune sentire di cittadinanza europea, il Treno della Memoria, anche per i tempi lenti della mobilità prescelta, dà vita ad una nuova comunità tra i giovani partecipanti e infonde in loro una nuova consapevolezza, ispirata al rispetto reciproco, alla solidarietà, alla cooperazione. L’affermazione più ricorrente tra le ragazze e i ragazzi, al ritorno, è che “dopo aver visitato Auschwitz con il Treno della Memoria nulla è più come prima”. La medesima intensità di emozioni ed esperienze è stata peraltro testimoniata dai nostri studenti, che hanno partecipato lo scorso anno alla 14^ edizione dell’iniziativa. Il viaggio si snoda lungo i sentieri della Memoria europea: dopo Praga, Terezin, Lidice, Budapest, Bełzec, Berlino, si prosegue con le visite della città di Cracovia, del Ghetto ebraico, del Museo della Fabbrica di Schindler e dei Campi di Auschwitz e Birkenau.

"Si tratta di un progetto tra i più rilevanti al mondo sul tema della Shoah, in quanto si pone anche quale straordinario percorso educativo – spiega l’assessore alla Socialità e all’Offerta Formativa Marta Jerovante – Per questa ragione abbiamo inteso aderire di nuovo all’iniziativa e consentire la partecipazione a 2 studenti di Noci di poter vivere questa esperienza per poi farsi testimoni di quanto avranno imparato nella loro comunità".

"Dobbiamo mantenere alta l’attenzione verso i nostri giovani, la loro crescita e formazione – ha aggiunto il sindaco Domenico Nisi – L’esperienza diretta di quello che è stato lascia davvero un segno, molto più di quanto non possano fare le nozioni apprese sui libri, per quanto anch’esse fondamentali. Si tratta di un’occasione di crescita personale rispetto alla quale rinnoviamo il nostro sostegno, poiché vogliamo investire sul futuro. E il futuro è dei giovani". I due studenti che parteciperanno all’iniziativa, saranno individuati dal Dirigente Scolastico dell’IIS “L. Da Vinci - A. Agherbino” tra i più meritevoli e con una situazione reddituale non elevata.

Info notizia

26 novembre 2018

Altre di comunità

22 maggio 2019

Epidemia Xylella: prevenzione e contrasto

20 maggio 2019

Secondo appuntamento con isabatidimaggio

17 maggio 2019

Reti di comunità e Botteghe di dignità

Commenta questa notizia