public/

Cavallo Murgese. Il sindaco Nisi risponde al centro-destra

Dopo la nota diffusa agli organi di stampa da parte del centro-destra nocese (Insieme Noci 2018) in merito al trasferimento del raduno del Cavallo Murgese da Noci a Martina Franca, oggi arriva la replica da parte del sindaco Domenico Nisi che definisce I consiglieri di opposizione male informati

 

COMUNICATO STAMPA

____________________

Qualche chiarimento sulle manifestazioni relative al Cavallo Murgese

Leggo l’ennesima nota a firma dei consiglieri D’Aprile, Mansueto, Liuzzi e Morea, relativamente ad un presunto “scippo perpetrato alla nostra comunità” e all’economia cittadina e dovuto alla decisione – presa dall’ARA Puglia (Associazione Regionale Allevatori) – di “trasferire” a Martina Franca il Mercato-Concorso del Cavallo Murgese. La precisazione non deriva dal voler trasferire la responsabilità ad un altro ente, con il quale peraltro intratteniamo da tempo rapporti proficui e costruttivi, ma solo per onore di precisione.

I consiglieri di opposizione sono semplicemente male informati.

Innanzi tutto occorre fare una distinzione tra il Raduno del Cavallo Murgese che si svolgeva a Noci e lo storico Mercato-Concorso con annessa Mostra nazionale del libro genealogico del Cavallo Murgese che si svolge a Martina Franca, sede dell’A.N.A.M.F. (Associazione Nazionale Allevatori del Cavallo delle Murge e dell’Asino di Martina Franca) dal 1948. Trattasi, infatti, di due manifestazioni differenti: la prima è un raduno, che ha lo scopo di mostrare le attitudini della razza Cavallo Murgese; la seconda è una fiera vera e propria, che ha come finalità l’iscrizione dei capi al libro genealogico. Tanto già basta a fugare qualsiasi dubbio circa eventuali “scippi” o “trasferimenti”.

Da quando io sono Sindaco, e cioè a partire dal 2013, le risorse destinate alla organizzazione di questi eventi sono gestite dall’ARA Puglia, la quale ha operato una politica volta ad organizzare manifestazioni utili all’iscrizione al libro genealogico, in un’ottica di valorizzazione delle specificità dei territorio.

In questo senso, come anche annunciato pubblicamente, Noci ospiterà stabilmente, ogni anno, la Mostra Interregionale Bovina che, invece, prima si svolgeva prima ad anni alterni a Noci e Martina Franca; mentre Martina Franca continuerà ad ospitare il Mercato-Concorso del Murgese, come ha sempre fatto. Se volessimo capovolgere il ragionamento, è Noci ad aver “sottratto” a Martina Franca qualcosa. Ma non mi pare che, per tale motivo, gli amministratori della vicina Martina Franca si siano sentiti “scippati”. Anche perché non ha nessun senso parlare di promozione del territorio ragionando per compartimenti stagni, quanto più invece sulla messa in rete delle rispettive specificità. E posso garantire che, non solo come Sindaco di Noci, ma anche in qualità Presidente della Commissione Agricoltura dell’ANCI Puglia, ho tutto l’interesse a fare in modo a che le specificità del nostro territorio, complessivamente inteso, siano valorizzate e promosse al meglio.

Il 18 settembre scorso, peraltro, v’è stata a Palazzo di Città una riunione con il Presidente dell’Associazione Regionale del Cavallo Murgese Francesco Gentile, la segretaria Vanna Laera e un altro membro dell’associazione. È stata quella l’occasione per comprendere alcune delle problematiche riscontrate dall’associazione e per avviare un’interlocuzione atta a ipotizzare la possibilità di tornare ad organizzare a Noci un raduno del Murgese.

Entrando nel merito delle valutazioni fatte dai consiglieri D’Aprile, Mansueto, Liuzzi e Morea, ho contezza del fatto che alle ultime edizioni dei Raduni organizzati a Noci, gli allevatori nocesi sono stati pressoché assenti, poiché l’evento non portava agli stessi alcun vantaggio economico. La manifestazione nocese dedicata alla nostra razza equina autoctona, infatti, puntava molto sull’esaltazione delle attitudini e della versatilità del cavallo murgese, messa in mostra in particolare durante gli spettacoli serali, che hanno visto protagonisti per lo più i circoli ippici, e che erano effettivamente apprezzati da tantissime persone, ed in particolar modo dalle famiglie e dai bambini.

Proprio per questo motivo, ho avviato contatti con il Presidente dell’Associazione Regionale del Cavallo Murgese Francesco Gentile e con il Presidente dell’ARA Puglia Pietro Laterza, per verificare la possibilità di poter organizzare, Comune di Noci e Associazione Regionale del Cavallo Murgese di Noci insieme, in modo autonomo sia dal punto di vista organizzativo che economico, una manifestazione che abbia lo scopo di promuovere la razza Cavallo Murgese, da tenersi nella prossima primavera. Alla luce di tutto questo, mi pare alquanto strano che il Presidente Gentile possa nutrire dubbi o riscontrare criticità circa la strada intrapresa. Mi sembra, invece, più plausibile, che una notizia riportata in quanto tale sia bastata ai consiglieri della minoranza per strumentalizzare una questione rispetto alla quale c’è ben poco da dire e molto, invece, da lavorare.

Il Sindaco

Dott. Domenico NISI

Info notizia

08 novembre 2018

Altre di politica

19 novembre 2018

Il ponte che non c'è

12 novembre 2018

Rapanà lascia Fratelli d'Italia

09 novembre 2018

Arriva Volt, il partito dei giovani

Commenta questa notizia



Weekly News

Qidea srl Editore

p.iva 07543340728
via Cesare Battisti, 43 - 70015 Noci (BA)
Registrato presso il tribunale di Bari al n. 356 del 10/12/1968
Direttore responsabile: Nicola Simonetti

NOCI gazzettino

Redazione
Largo Garibaldi, 1 - 70015 Noci (BA)
tel. +39 080 4979274 | info@nocigazzettino.it
Contatti | Archivio