public/

Bacco nelle Gnostre non ci sarà

L’edizione 2018 di Bacco nelle Gnostre non ci sarà: è arrivata oggi la conferma da parte dell’associazione "Acuto" e dell’Amministrazione comunale della mancata realizzazione dell’atteso evento autunnale.

Ragioni squisitamente tecniche e la volontà di ricercare nuovi format sono alla base della decisione presa dall’Associazione Acuto di non effettuare l’edizione 2018 di Bacco nelle Gnostre, si legge nelle nota inviata dagli organizzatori, che prosegue così: Infatti, un evento distintosi negli anni per aver voluto privilegiare le novità formali ed i contenuti strettamente connessi alla tradizione ed alle vocazioni territoriali ha bisogno continuamente di rinnovarsi. Intorno alle legittime aspirazioni di presentare novità stilistiche e originali contributi volti alla scoperta della identità dei luoghi di produzione del tipico e dell’autentico si è generato annualmente l’entusiasmo degli organizzatori e dei numerosi collaboratori. Occorre pertanto guardare oltre. È questo un anno di tregua e di ricerca. Nel frattempo sono state aperte le collaborazioni con l'Università ed altri enti per addivenire a nuove soluzioni che suggeriscano il rinnovo di questo evento culturale che ha guadagnato nel tempo il titolo di eccellenza nella Murgia dei Trulli. Infine, onde salvaguardare il grande patrimonio di conoscenza, di competenze e di valorizzazione maturato dall’esperienza di “Bacco nelle Gnostre - vino novello e caldarroste in sagra” in venti anni di progettazione a favore del territorio, l’associazione Acuto - Parco letterario Tommaso Fiore Formiche di Puglia invita e diffida a non utilizzare la denominazione e il marchio così come sopra declinati (nemmeno con riferimenti parziali e indiretti) per conservare integra la reputazione di uno degli eventi riconosciuti come tra i più rappresentativi della Puglia. 

L’Amministrazione comunale ha, dunque, preso atto della decisione dell’associazione "Acuto" ma lascia aperta la possibilità di realizzazione di nuove proposte pervenute come specificato nella chiusura del comunicato stampa odierno. L’Amministrazione comunale condivide la necessità di ripensare la manifestazione “Bacco nelle Gnostre” sotto un profilo dell’offerta nonché di strutturare giuridicamente l’organizzazione – ha dichiarato il Sindaco, Domenico Nisi. –Sin dal primo incontro abbiamo richiesto agli organizzatori di impegnarsi affinché l’edizione 2018 si svolgesse ugualmente, assicurando anche l’impegno economico del Comune in tal senso. E ciò soprattutto in considerazione della sua rilevanza strategica dal punto di vista della promozione del nostro territorio e delle nostre tipicità enogastronomiche e dell’indotto economico importante per le tante attività commerciali e che operano nel settore dell’accoglienza. Ad oggi però – continua il Sindaco, - non possiamo che prendere atto della decisione assunta. Nel ringraziare l’Associazione Acuto per il lavoro svolto in questi anni, ribadisco l’impegno dell’Amministrazione per il rilancio della manifestazione, a partire dall’edizione 2019. Rilevate le numerose prenotazioni che le nostre strutture ricettive e le richieste che giungono dal tessuto produttivo della città, stiamo valutando altre progettualità e proposte pervenute all’Amministrazione.

Info notizia

20 ottobre 2018

Altre di comunità

20 marzo 2019

Medicina di genere: Equità e sostenibilità del Servizio Sanitario

16 marzo 2019

Anche Noci in Piazza per il clima

Commenta questa notizia