public/

Di Leva: Nati sotto il segno del riccio

Ancora un ospite nel salotto letterario nocese firmato dai Presidi del Libro. Si tratta del polignanese Riccardo Di Leva, autore del testo “Nati sotto il segno del riccio”. Non il blasonato excursus storico ma un piacevole salto negli anni 80 di una malinconica Polignano a Mare.

La vita cittadina di allora, si sostanziava di pochi intrattenimenti semplici fatti di ritrovi conviviali, corse fra le strade, giochi di società e valori sani, in primis l’amicizia. Nel dipinto dell’autore si  rintracciano inconfondibili dettagli biografici funzionali a rendere la narrazione appassionata e travolgente. “Il nome stesso - ha spiegato l’autore incalzato dalle domande del giornalista Gianni Tinelli - intende modificare il celebre brano di Venditti “Nato sotto il segno dei pesci" e lo fa riferendosi ai capelli ricci, la caratteristica che accomunava i giovani ragazzi della mia comitiva, oltre che un vero e proprio trend degli anni 80”.

L’evento si è tenuto nella solita e bella location di Largo Torre, lo scorso 31 agosto. Il prossimo appuntamento con la rassegna è fissato per venerdì 7 settembre.

Info notizia

Altre di cultura

16 gennaio 2019

Alto volume, il nuovo libro di Francesco Giorgino

13 gennaio 2019

Il sen. Liuzzi per i dieci anni del Freedom Chorus

13 gennaio 2019

“Solitudine e sete”, il bullismo di Dalessandro

Commenta questa notizia