public/

StopFest con Via Gluck

Si sta rivelando una delle vere protagoniste del programma Noci Estate 2018. Stiamo parlando di Via Gluck, la dinamica realtà culturale made in Noci che sembra stia compensando la giovane età con un nutrito armamentario di idee originali e brillanti. Prima fra tutte, la trasformazione di un luogo insolito, quale può essere la Stazione ferroviaria: da croce e delizia delle mattinate dei pendolari a teatro a cielo aperto di notte, riscaldato da luci soffuse e note musicali. E’ quello che è accaduto mercoledì 1 agosto, nell’ambito del secondo appuntamento di “StopFest” la rassegna artistico-musicale, promossa dall’associazione in tre imperdibili appuntamenti.

All’indomani del successo di Luca coi Baffi e John Idea, è il teatro a far da padrone con “Riflessioni tragicomiche sull’esistenza di Dio”, una sceneggiatura liberamente ispirata a “Dio” di Woody Allen e proposta dal gruppo Eureka sotto la direzione artistica di Angelo Curci. Lo spettacolo tragicomico come il nome stesso lascia intendere, non ha mancato di aprire spiragli di riflessione sulle argomentazioni più disparate, oltre che strappare un sorriso al numeroso pubblico presente, prodigo di applausi sul finale. Si è comprovata la professionalità degli attori e la capacità ad adattarsi ad un contesto sicuramente extra-ordinario, come solo i migliori artisti riescono a fare. La serata è proseguita all’insegna della musica con l’esibizione della band palermitana de “I giocattoli”.

StopFest ha dato poi, il suo arrivederci a mercoledì 8 agosto prossimo.

Info notizia

Altre di cultura

16 gennaio 2019

Alto volume, il nuovo libro di Francesco Giorgino

13 gennaio 2019

Il sen. Liuzzi per i dieci anni del Freedom Chorus

13 gennaio 2019

“Solitudine e sete”, il bullismo di Dalessandro

Commenta questa notizia