public/

La Donna Scorpione di Giusy D'Onghia

Hic et nunc, qui e ora. La celebre massima oraziana, roccaforte della filosofia esistenzialista è la chiave di lettura privilegiata dell’ottava collezione di Kultò Hair Academy: Dune 2019. La nuova vision trasmette tutta la pregnanza dell’esperienza umana sulla terra, nel vano reiterato tentativo di afferrare il tempo, sottrarlo alla sua natura indistinta ed evanescente, per asservirlo nient’altro che al proprio dominio assoluto.

“Donna Scorpione”, l’esclusiva Cut Inspiration incarna a menadito questa aspirazione. “L’ho disegnata ripercorrendo la sagoma di uno dei più, caratteristici esemplari del deserto omanita. La sua coda tradizionalmente rivolta verso l’alto, assume nella mia creazione un ineluttabile senso di gravità, indice di una forte presenza terrena” ha commentato l’Art Director Giusy D’Onghia. Dietro quest’immagine di per sé fortemente evocativa, sembra aleggiare lo spettro mitico di Kairos, meglio noto come “l’attimo fuggente”.

La Donna Scorpione marca il suo territorio, avvolta da un manto di velluto dorato che ne accarezza appena le forme. La sua pelle scura, baciata dal sole generoso dell’Oman, crea un delicato contrasto con le tinte calde della sabbia. “Scorpione è una donna africana. L’ho ribattezzata il mio “diamante grezzo”; ho lavorato sulla straordinaria particolarità dei suoi pigmenti, preservandone intatta la conformazione genetica e valorizzandone appena i tratti con un effetto smokey-eyes sull’occhio e una punta di rossetto a riscaldarne lievemente le labbra” ha concluso l’Art Director.

Info notizia

05 luglio 2018

Altre di economia

16 gennaio 2019

Curci: consulenze all’estero per avviare salumifici

08 gennaio 2019

Corteo degli agricoltori a Bari. Presente l'ANCI Puglia

21 dicembre 2018

UnipolSai incontra i suoi collaboratori

Commenta questa notizia