public/

Cresce la differenziata a Noci

Con una nota ufficiale diffusa dalla Navita srl, si apprende che, nel primo trimestre 2018, la raccolta differenziata nel Comune di Noci ha toccato quota 73,44%. Un risultato straordinario che racconta il lavoro sinergico dell’Amministrazione comunale e della Navita, società che gestisce il servizio, ma anche delle Forze dell’Ordine che controllano quotidianamente il territorio alla ricerca dei furbetti del rifiuto. Un incremento rilevante - circa il 50% – considerato che nel 2017 (stesso periodo) la raccolta differenziata toccava "appena" quota 24,19%.

Già nel mese di ottobre 2017 si registravano risultati lusinghieri che sfioravano il 60%. Comparando il 2017 con il 2018, i dati non lasciano spazio ai dubbi. Nel primo trimestre 2017 il totale rifiuti differenziati era di 498.807,00 kg contro i 1.141.534,00 del primo trimestre 2018. Il totale rifiuti indifferenziati invece è sceso da 1.560.240,00 kg del 2017 a 412.800,00 kg del 2018. Anche il totale Rsu è diminuito da 2.059.047,00 kg a 1.554.334,00 kg e la produzione mensile pro-capite per abitante si è ridotta da 35,20 kg a 26,57 kg. In sintesi, l’avvio del servizio “porta a porta” a Noci ha prodotto: totale Rsu -24,51%, totale rifiuti indifferenziati -73,54%, totale rifiuti differenziati +128,85%. Nel dettaglio, il 32.6% afferisce all’organico, l’8,91% agli imballaggi di cartone, il 6,45% alla carta e cartoncino, il 9,31% agli imballaggi di vetro e metalli, il 7,65% agli imballaggi di plastica ed, infine, il 26,72% all’indifferenziato.

Sono percentuali che evidenziano un risultato eccezionale, conquistato nell’arco di circa sei mesi, attraverso un’azione capillare sul territorio. Abbattuto lo scetticismo iniziale e superata la fase di assestamento, oggi - grazie all’impegno di tutti - è giusto ritenersi soddisfatti. “Nell’arco di sei mesi è stato centrato un obiettivo importante – ha dichiarato l’amministratore unico Navita s.r.l. Francesco Roca – e tutti noi non possiamo che essere orgogliosi del lavoro sin qui svolto. Questo 73,44% è frutto di un lavoro di squadra messo in campo da un gruppo efficiente che è riuscito a superare le criticità iniziali dovute al cambiamento e a mandare a regime la macchina della raccolta differenziata. Una vera e propria rivoluzione culturale, un cambio repentino di abitudini consolidate che per essere assimilato necessita di un grande sforzo da parte di tutti, in primis dei cittadini..."

Infine, con la nuova funzione dell’App AroBa6, i nocesi possono verificare mensilmente i propri conferimenti in maniera autonoma. In questo modo sarà più semplice gestire la raccolta differenziata perché in qualsiasi momento si potranno quantificare le percentuali di differenziata e valutare eventualmente correttivi. L’App offre anche la possibilità di chiedere consigli al gestore per migliorare la propria raccolta o fugare ogni tipo di dubbio.

Info notizia

04 maggio 2018

Altre di comunità

25 febbario 2020

Chi si ama si Puglia, la cucina pugliese a Milano

24 febbario 2020

News della Regione Puglia per l'emergenza Coronavirus

24 febbario 2020

Zanzare: è tempo di disinfestazione

Commenta questa notizia