public/

I Graffiti for Smart City di Nextome

Domenico Colucci, 28enne nocese, laureato in ingegneria informatica è il fondatore di Nextome insieme ai suoi colleghi, la startup che ha ideato un sistema di navigazione indoor. Il NOCI gazzettino ha incontrato Domenico per conoscere la tecnologia che gli ha permesso di ricevere il riconoscimento di miglior imprenditore web in Europa, a soli 26 anni.

Come nasce l’app Nextome?

"Più che un’app, Nextome è una tecnologia brevettata (US, Singapore e Europa) di navigazione e posizionamento per ambienti chiusi con il preciso compito di localizzare persone e oggetti all’interno di grandi spazi (es. Aeroporti, Metropolitane, Stazioni, Musei, ecc.), Il desiderio con i miei colleghi, Vincenzo Dentamaro, Giangiuseppe Tateo e Marco Bicocchi Pichi era di creare qualcosa nel nostro territorio al punto di rinunciare ad altri incarichi per infilarci in questa avventura"

Cos'è oggi Nextome?

"Da una semplice idea abbiamo creato un prodotto utilizzato da aziende internazionali come CERN, FCA, Metro Roma, Vodafone, Museo Archeologico di Altamura. L’azienda è collocata in Italia ma visto il prodotto innovativo abbiamo puntato a mercati esteri. A conferma dell’ottimo lavoro ci siamo aggiudicati l’ambito “Seal of Excellence”, un marchio di qualità assegnato dalla Commissione Europea alle eccellenti proposte progettuali di Ricerca e Innovazione presentate in risposta ai bandi Horizon 2020. Ad oggi, solo 2.400 aziende Europee su 20.000 sono riuscite ad ottenere questo prestigioso sigillo"

È nata una collaborazione con Mosaico Digitale. Qual è il progetto?

Abbiamo costituito una startup innovativa con Mosaico Digitale, un’azienda pugliese specializzata nella produzione di bio-piastrelle, dal nome “Graffiti for Smart City”. Graffiti for Smart City è un progetto ideato per riqualificare spazi urbani in disuso, trasformando questi posti in nuove piazze e in luoghi d’incontro per gli abitanti con lo scopo di attrarre nuovi visitatori”

A chi è rivolto?

"È rivolto alle grandi città e ad oggi sono interessate: Firenze, Palermo, Salerno, Matera e Toronto. Il progetto consiste nell'installazione di "smart wall", all’interno dei quali saranno posizionati dei sensori che, collegandoli a smartphone nelle vicinanze, saranno in grado di interagire con l’utente. Gli smart wall, opere artistiche realizzate da designer sotto forma di mosaici, saranno disposti all’interno dei borghi e delle periferie per offrire servizi di connettività wi-fi, informazioni logistiche e per far conoscere: orari, pagamento dei mezzi di trasporto, dei biglietti per ingressi in musei e Augmented Reality, possibilità di personalizzare l’opera direttamente sul proprio smartphone e condividerne il contenuto sui social network”

Quali sono i Vostri progetti futuri?

A marzo saremo a Bruxelles per presentare al Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, il nostro prodotto e i futuri sviluppi di internazionalizzazione. Il secondo appuntamento è la sperimentazione “5G" nelle città di Bari e Matera, con i partner tecnici TIM, Fastweb e Huawei. La tecnologia di Nextome e gli smart wall di Graffiti, saranno installati all’interno della città di Matera, per la fruizione di contenuti video ad alta qualità e velocità con la rete 5G, utilizzabile su tutti gli smartphone a partire del 2020".

__________________________________________________________

Articolo tratto dal numero in edicola del NOCI gazzettino (Febbraio 2018).

Info notizia

Altre di economia

11 ottobre 2018

Unipolsai di Notarnicola tra le prime 100 agenzie d'Italia

30 settembre 2018

Lacenere sull'attuazione del Psr Puglia

20 settembre 2018

Open Day per la formazione professionale 4.0

Commenta questa notizia



Weekly News

Qidea srl Editore

p.iva 07543340728
via Cesare Battisti, 43 - 70015 Noci (BA)
Registrato presso il tribunale di Bari al n. 356 del 10/12/1968
Direttore responsabile: Nicola Simonetti

NOCI gazzettino

Redazione
Largo Garibaldi, 1 - 70015 Noci (BA)
tel. +39 080 4979274 | info@nocigazzettino.it
Contatti | Archivio