public/

La Scelta Buona: rilanciare Noci

Ancora l'immobilismo della politica locale attuale al centro del nuovo messaggio del movimento civico "La Scelta Buona". In un comunicato, diffuso agli organi di stampa (di seguito riportato), Enzo Bartalotta ribadisce l'importanza del lavoro (da rilanciare), uno dei tre valori portanti del nuovo gruppo.

____________________

COMUNICATO STAMPA

"La Scelta Buona è movimento civico fatto da cittadini che si impegnano a rilanciare Noci sotto il profilo socio-economico, perché stanchi dell’immobilismo e di essere mal rappresentati dalla vecchia politica.

Uno dei tre valori portanti della Scelta Buona è il LAVORO. La nostra visione macro per rilanciare il lavoro a Noci passa per sei punti, il primo punto si chiama VISIONE. Che cosa è la visione? Si dice “ho avuto una visione” quando appare qualcosa di nuovo, che prima non c’era. Visione è l’attività di vedere le cose dove prima non c’erano. Pensate agli aeroporti, una volta si entrava al controllo passaporti e si raggiungeva il gate per imbarcarsi. Oggi, nei grandi aeroporti, tra il controllo passaporti ed il gate di imbarco troviamo ristoranti, negozi e servizi vari. In quello spazio che una volta era vuoto qualcuno ci ha visto un business, che prima non c’era.

Ma torniamo a Noci. In passato c’erano i grandi gruppi industriali che davano lavoro, adesso che, per varie ragioni sono venuti a mancare, bisogna riconvertire l’economia, ed a noi piace vedere Noci come il cuore pulsante all’interno di un cerchio magico. Nel perimetro vicino ed accessibile a Noci ci sono grandi opportunità; analizziamole. Il nostro territorio è servito bene dai trasporti con qualsiasi mezzo venga eseguito: 1) l’autostrada passa vicino; 2) la ferrovia ha un punto di arrivo importante a Bari, che ci collega al nord ed al centro dell’Italia tramite l’asse adriatico; 3) il trasporto aereo con Bari e Brindisi conta centinaia di voli aerei da tutta Europa e oltre 6 milioni di passeggeri nel 2016. Quindi, in termini infrastrutturali Noci può beneficiare di una situazione ben positiva.

Sempre all’interno di questo cerchio magico che avvolge Noci abbiamo dei trend turistici confortanti e di grande rilievo. Nel 2016 si sono registrati circa: 143 mila arrivi a Fasano, 140 mila a Monopoli e Polignano, 106 mila ad Alberobello, 95 mila ad Ostuni, 29 mila a Castellana, oltre 25 mila a Cisternino e Locorotondo. Per ora Noci è il fanalino di coda, con appena 8 mila arrivi, ma ci riscatteremo. Come si può notare tutto intorno a noi si muove. Va considerata poi Matera, il brutto anatroccolo oggi è diventato uno splendido cigno, che dista da noi appena 30 minuti. Matera nel 2016 ha registrato ben 250 mila arrivi e ne sono previsti 1 milione nel 2019. Quindi la nostra visione per il rilancio economico del territorio è semplice e di buon senso, si tratta di fare di Noci il cuore pulsante di questo cerchio magico che offre tante bellezze: i sassi di Matera, le grotte di Castellana, i trulli di Alberobello, lo zoo Safari, il mare, il paesaggio, le masserie, i prodotti locali. Ma c’è dell’altro per Noci e ne riparleremo più avanti. Intanto tutto gioca a favore di Noci: Natura, Attrazioni, Trasporti. Il comprensorio fatto dalla costa, dalla murgia e gravine e dalla valle d’Itria conta già oggi un flusso turistico di 1,5 milioni di arrivi annui. Una fortuna a cui attingere.

Il nostro compito adesso è rimboccarci le maniche ed fare adesso tutto quello che andava fatto già in passato, ovvero ampliare e migliorare la nostra offerta ricettiva ed i servizi a supporto dei turisti, valorizzarli e comunicarli. Molti centri storici sono la punta di diamante delle località turistiche, noi siamo fermi anche sotto questo profilo. È quindi tempo di risvegliarsi, uscire dal letargo e mettere da parte gli allori del passato. Insieme possiamo e vogliamo fare tutto quello che occorre per rilanciare Noci. Ma come concretamente? Continueremo questo dialogo fattivo con altri appuntamenti. La prossima volta vi diremo come fare a lavorare 12 mesi l’anno cogliendo queste potenzialità".

Info notizia

18 dicembre 2017

Altre di politica

18 luglio 2018

Parchitelli verso l’assessorato all'Ambiente nel Comune di Mola di Bari

17 luglio 2018

FdI: interrogazione parlamentare sull'olio dalla Tunisia

Commenta questa notizia



Weekly News

Qidea srl Editore

p.iva 07543340728
via Cesare Battisti, 43 - 70015 Noci (BA)
Registrato presso il tribunale di Bari al n. 356 del 10/12/1968
Direttore responsabile: Nicola Simonetti

NOCI gazzettino

Redazione
Largo Garibaldi, 1 - 70015 Noci (BA)
tel. +39 080 4979274 | info@nocigazzettino.it
Contatti | Archivio