public/

Nessun Parli…canta Tosca, formare i giovani in campo artistico

In concomitanza con la festività di Santa Cecilia (patrona dei Musicisti che si venera il 22 novembre) si è svolto il 21 novembre, nel Chiostro delle Clarisse, l’evento “Nessun Parli…canta Tosca”, curato e moderato dalla prof.ssa Mafalda Baccaro (docente di musica presso l’Istituto comprensivo Pascoli-Cappuccini) e dai suoi alunni. La serata prende le mosse dalla volontà di formare i giovani anche in campo artistico (esigenza più volte espressa e raccomandata dallo stesso MIUR) e dal progetto “Nessun…parli”. 

Alla prof.ssa Baccaro il compito di tratteggiare le “protagoniste” della serata – Cecilia e Tosca – e introdurre i suoi allievi che hanno potuto, come dalla stessa ricordato, cimentarsi non solo con la vita e l’opera pucciniana ma, più largamente, con l’organizzazione di un seminario, facendosi essi stessi relatori.

L’evento ha rappresentato occasione per riflettere sulla condizione della donna, ancora oggi vittima di vari tipi di violenza, come rappresentato da una delle ospiti, la dott.ssa Ritella del centro antiviolenza Andromeda, la quale ha ricordato che tante sono ancora le donne vittime di violenza; alcune di loro hanno trovato accoglienza presso lo stesso Centro, dove ricevono assistenza attraverso consulenze psicologiche, percorsi di ascolto e orientamento, consulenza legale. Hanno relazionato quale membro del centro studi Giacomo Puccini la dott.ssa Vincenza D’Onghia oltre a don Giulio Meiattini OSB.

La serata ha offerto ai tanti presenti numerosissimi spunti di riflessione, grazie alla qualità degli ospiti intervenuti. Il ringraziamento alla prof.ssa Baccaro è giunto anche dal dirigente Giuseppe D’Elia, che ha salutato con entusiasmo l’evento attraverso le parole della docente-vicaria Annalisa Villino.

Info notizia

Altre di scuola

24 febbario 2020

Vito Mansueto incanta ed emoziona i giovani nocesi

30 gennaio 2020

"Quadri del Barsento", progetto verticale dell'I.C. Gallo-Positano

28 gennaio 2020

Insieme a Galla, il nuovo progetto dell'I.C. "Gallo-Positano"

Commenta questa notizia