public/

I 40anni del Gruppo Umanesimo della Pietra

Nel 1976 alcuni giovani operatori culturali martinesi si proposero d’affrontare un interessante filone di ricerca all'epoca affatto inedito: il territorio rurale della Murgia dei Trulli nei suoi sfaccettati aspetti storici, architettonici, ambientali e demologici. Quest’equipe informale, cui aderirono sempre più ricercatori, assunse la denominazione Gruppo Umanesimo della Pietra, mutuata da un'espressione coniata da Leonida Repaci (1898-1985), che così aveva definito il singolare paesaggio antropizzato della subregione pugliese, denominata nel 1908 Murgia dei Trulli dal geografo Carlo Maranelli (1876-1939) .

Nel pomeriggio del 3 novembre 1977 avviarono la prima operazione programmata, ossia la sistematica catalogazione delle masserie dell’agro di Martina Franca; i lavori, conclusisi dopo sei mesi di ricerca sul campo, permisero di rilevare duecentocinquantaquattro complessi storici, immortalati in circa cinquemila diapositive a colori da Riccardo Ippolito. Era la prima volta in assoluto che in Puglia s’operava una catalogazione delle emergenze architettonico-ambientali di un territorio omogeneo e, soprattutto, che si verificavano i rapporti d'interdipendenza fra città e campagna.

Sono passati 40 anni ed a ricordo dell’inizio delle attività il Gruppo Umanesimo della Pietra ha voluto riproporre in cartolina la prima delle otto diapositive riprese a Masseria Ermellino (immagine di copertina). Nel corso della sua attività il Gruppo, operante su scala interprovinciale, ha intessuto stretti rapporti di collaborazione con facoltà universitarie italiane e no, con altre associazioni culturali, con enti locali, con gruppi d'opinione, con club service, con il mondo della scuola e dell'imprenditoria, facendo valicare ben presto i confini regionali al suo discorso di valorizzazione e di tutela delle emergenze storiche, architettoniche e ambientali della Murgia.

Il Gruppo Umanesimo della Pietra è, oggi, un'associazione no profit, iscritta al n. 1107 del Registro Regionale del Volontariato della Regione Puglia, strutturata come centro studi, diviso in diversi sezioni interagenti, che s’occupano di storia, di storia dell'arte, di architettura, di agricoltura, di zootecnia, di botanica, di zoologia, di tradizioni popolari, di gestione dell'ambiente, di paesaggio, di musica, di arti figurative, di turismo culturale, di scuola. Ha corrispondenti in trenta comuni pugliesi e un'efficiente rete di distribuzione delle proprie pubblicazioni, edite da Artebaria s.r.l. di Martina Franca.

Domani 4 novembre, alle ore 18:30 nella Sala Consiliare di Palazzo Ducale a Martina Franca, un incontro pubblico, nel quale interverranno il sindaco Franco Ancona, l'assessore alle Attività e Beni Culturali Antonio Scialpi e i Sindaci dei comuni interessati alle ricerche dell'Associazione, saluterà questo importante compleanno. Riccardo Ippolito, presidente del Gruppo Umanesimo della Pietra, ha affidato le relazioni ai consoci Domenico Blasi (direttore), Cosimo Damiano Fonseca (accademico dei Lincei) e Pietro Liuzzi (senatore e componente della Commissione Cultura del Senato della Repubblica); l'incontro sarà moderato da Pietro Bello, cerimoniere dell'Associazione.

Photogallery

clic x zoom

Info notizia

03 novembre 2017

Altre di cultura

20 novembre 2017

Nessun parli... canta Tosca

10 novembre 2017

Quelli del... Lunedì Letterario

02 novembre 2017

PICCOLE LIBRERIE: Possiamo salvarle nella prossima legge finanziaria

Commenta questa notizia



Weekly News

QUID Srls Editore

p.iva 07543340728
via Cesare Battisti, 43 - 70015 Noci (BA)
Registrato presso il tribunale di Bari al n. 356 del 10/12/1968
Direttore responsabile: Nicola Simonetti

NOCI gazzettino

Redazione
Largo Garibaldi, 1 - 70015 Noci (BA)
tel. +39 080 4979274 | info@nocigazzettino.it
Contatti | Archivio