public/

Gagliardi al Mondiale U18 di volley

Gaetano Gagliardi, responsabile tecnico della Real Volley Noci, ha vinto lo scorso agosto in Argentina il Mondiale Under 18 di Volley Femminile. Il tecnico barese era presente nello staff italiano nelle vesti di ScoutMan e addetto alle statistiche.

Il NOCI gazzettino ha incontrato Gagliardi per saperne di più sulla sua esperienza in Argentina e per avere un parere su quello che è attualmente il volley in Italia ed a livello locale.

Mister, un commento sull'esperienza in Argentina con la nazionale Under 18…

Esperienza unica, irripetibile, faticosa ma allo stesso tempo gratificante e stimolante sotto tutti i punti di vista. Essendo la prima, sarà difficile dimenticarla, poi con la medaglia d'oro ancor di più. Sentire l'inno essendo io un componente dello staff è stata una sensazione bellissima. Rappresentare il tuo paese all'estero, sentire il calore della gente attorno a tutta la squadra lo descrivo in una sola parola INDIMENTICABILE

Com'è stato salire sul tetto del mondo?

Emozionante, sorprendente, unico, irripetibile come ho detto prima. Sensazioni che non realizzi subito ma che con il passare del tempo, quando prendi coscienza, ti riempiono di soddisfazione. Mi sono chiesto: possibile che abbiamo fatto tutto ciò? Ebbene si. Devo ringraziare coach Mencarelli (non ha bisogno di presentazioni al secondo mondiale pre-juniores consecutivo) e tutto lo staff che mi hanno accolto benissimo fin dal primo giorno e mi hanno consentito di crescere professionalmente ogni giorno       

Qual é il futuro della pallavolo italiana femminile giovanile?

È un futuro abbastanza roseo se si considera la vittoria all'Europeo U16, il mondiale pre-juniores ed in generale la crescita complessiva del movimento femminile. La presenza del Club Italia in A2 consentirà di far crescere tante giovani come è avvenuto per Paola Egonu e molte altre ragazze ora in pianta stabile nei roster di A1. La speranza è che anche ai prossimi europei seniores la squadra di Mazzanti possa fare un grande risultato per accendere ancor di più i riflettori sul nostro movimento

Lei é il direttore tecnico della Deco Domus Noci com'è cambiata la sua visione della pallavolo "locale" dopo la vittoria in Argentina?

Diciamo che ci si rende conto delle grandi difficoltà che attraversiamo noi al sud a livello di organizzazione, strutture, collaborazioni. È evidente che il modello di prestazione della pallavolo giovanile di alto livello vada calato nella nostra realtà per capire quanto, gli aspetti sopra citati, incidono sulla crescita dei settori giovanili e sulla difficoltà dei tecnici nel lavoro di palestra per costruire atlete. In Puglia cerchiamo di fare il massimo, grazie all'impegno di tutti i dirigenti di società con il costante sostegno del nostro vice presidente federale Giuseppe Manfredi. Ci auguriamo di avere anche l'aiuto delle istituzioni in ambito organizzativo e per la costruzione di infrastrutture che possano promuovere il mondo pallavolistico locale.

Info notizia

Altre di sport

20 novembre 2017

ZeroGlu Cap: una vittoria importante

17 novembre 2017

Il Siracusa per la ZeroGlu Cap. Degiorgio: Tornerò più forte

17 novembre 2017

18-19 novembre: il week end della nocibiancoverde

Commenta questa notizia



Weekly News

QUID Srls Editore

p.iva 07543340728
via Cesare Battisti, 43 - 70015 Noci (BA)
Registrato presso il tribunale di Bari al n. 356 del 10/12/1968
Direttore responsabile: Nicola Simonetti

NOCI gazzettino

Redazione
Largo Garibaldi, 1 - 70015 Noci (BA)
tel. +39 080 4979274 | info@nocigazzettino.it
Contatti | Archivio