public/

Dal 18 settembre la raccolta “porta a porta”, il messaggio del sindaco Nisi

Ci siamo davvero. Dopo i primi tentativi avviati e non andati a buon fine, durante l'amministrazione Liuzzi, del progetto "Noci fa la Differenza" (nel 2012-2013), finalmente anche a Noci arriva la raccolta differenziata "porta a porta". Come preannunciato nelle settimane scorse, lo start ufficiale è previsto per lunedì 18 settembre.

In concomitanza con questo storico evento per la nostra comunità, il sindaco Domenico Nisi ha voluto rivolgere attraverso un comunicato stampa, che di seguito riportiamo, un messaggio a tutti i nocesi.

_______________________________________________

COMUNICATO STAMPA

Finalmente ci siamo.

Lunedì 18 settembre parte a Noci la raccolta differenziata “porta a  porta”. Si tratta di una svolta epocale per la nostra città, che certamente  modificherà le nostre abitudini ma che avrà ricadute positive sull’ambiente e, quindi, sulle vite di tutti noi.

Fare la raccolta differenziata è un dovere morale prima ancora che un obbligo imposto dalla Legge.

I Comuni sono tenuti a differenziare almeno il 65% dei rifiuti prodotti. Da diversi anni molte città, tra cui anche Noci, sono inadempienti poiché costrette dentro contratti pluriennali che non consentono il raggiungimento di tale percentuale. La Regione ha  continuato a concedere fino a quest’anno proroghe, al fine di evitare  l’aument dell’ecotassa. A ora le proroghe sono finite. Con molta fatica  e grazie al ad un lavoro corale dell’Amministrazione comunale, degli  uffici, dei tecnici e degli avvocati, siamo riusciti a lasciarci alle spalle il vecchio contratto e a traghettare Noci verso un nuovo sistema  di raccolta e smaltimento dei rifiuti, al passo coi tempi e soprattutto  degno di una cittadina che ha sempre fatto del suo grande senso civico il fiore all’occhiello.

Si tratterà di un cambiamento sostanziale per tutti noi. Notevoli sono le preoccupazioni, i dubbi, la paura di sbagliare.

Oggi, non da Sindaco, ma da cittadino di Noci come tutti voi, vi dico che nessuno avrà i fucili puntati. Ci attende un periodo di rodaggio, in  cui tutti insieme dovremo capire come correggere abitudini sbagliate.

Tanta informazione è stata fatta in questi mesi, con gli Info Point allestiti in Piazza Garibaldi e presso i giardini di via T. Fiore; con  gli incontri pubblici durante i quali abbiamo incontrato i cittadini, durante il penultimo dei quali ci siamo anche attrezzati, primo Comune in Italia, per rispondere alle esigenze dei non udenti, con un traduttore LIS; attraverso i diversi canali online. Sono sicuro che abbiamo elementi sufficienti per poter camminare da soli e cominciare praticamente a metterci alla prova.

Non lasciatevi condizionare da chi, come al solito, scommette sul nostro fallimento, immaginando che questa sfida riguardi solo me o la mia Amministrazione e non tutti i nocesi ed il loro futuro.

Noi non abbiamo nulla da invidiare a quelle comunità che già da tempo, adottando sistemi simili a quello che sperimenteremo da lunedì, hanno facilmente raggiunto e superato la soglia del 65% di raccolta differenziata.

Voglio sedare le preoccupazioni che molti di voi stanno esternando in questi giorni.

La prima: dal 18 settembre il deposito dei rifiuti ingombranti presso il Centro Comunale di Raccolta di via Vasconi nonché il loro ritiro a domicilio continuerà ad essere gratuito.

La seconda: qualora nell’agro non dovesse essere completata la distribuzione dei kit, saranno lasciati per qualche altro giorno ancora i bidoni stradali. Nessuno, pertanto, sarà sanzionato.

Le sanzioni, invece, saranno previste per tutti coloro che continueranno ad abbandonare indiscriminatamente rifiuti di qualunque natura in luoghi non autorizzati.

Infine non vi sarà alcuna proroga all’avvio del servizio: il 18  settembre parte il servizio di raccolta “porta a porta”, senza se e senza ma.

Non posso che augurare a tutti noi una buona raccolta differenziata!

 

IL SINDACO

Dott. Domenico NISI

Info notizia

15 settembre 2017

Altre di politica

15 novembre 2019

Raccolta firme per il Referendum sulla riduzione dei Parlamentari

13 novembre 2019

Presidio Territoriale di Assistenza, incontro a Palazzo di Città

Commenta questa notizia