public/

A scuola... vaccinati

Ancora pochi giorni e si riapriranno i cancelli delle scuole (S.M. "Gallo" al via l'11 settembre, un giorno di vacanza in più per la scuola primaria; il 13 settembre campanella per gli studenti delle scuole primarie e secondarie dell’istituto comprensivo S.M. Pascoli 1° Circolo, il giorno successivo i piccoli della scuola dell’infanzia; infine i cancelli per i ragazzi del liceo “Leonardo Da Vinci e dell’I.I.S.S. Agherbino si apriranno lunedì 11 settembre.

Zaino in spalla e... certificato alla mano, si apre così, ancora una volta non privo di polemiche, il nuovo anno scolastico 2017-2018. Perché a tenere banco è la notizia sull’obbligo delle vaccinazioni previsto dalla legge 31 luglio 2017 n. 119, recante disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale. Così al normale calendario scolastico si aggiunge quello relativo alle scadenze sulla consegna dei certificati con l’obbligo di vaccinazioni obbligatorie per i minori di età compresa tra zero e sedici anni. Sono dieci, in tutto, i vaccini a cui dovranno essere sottoposti i piccoli prima di sedersi tra i banchi di scuola, con l’obbligo di consegna delle certificazioni vaccinali (presso le segreterie scolastiche) entro il 10 settembre 2017 per le scuole dell’infanzia mentre per gli studenti delle scuole primarie e medie il termine è fissato al 31 ottobre 2017.

Dopo la Conferenza dei sindaci Asl Bari, tenutasi il 4 settembre per discutere degli adempimenti necessari per l’iscrizione a scuola in merito al decreto sull’obbligo di vaccinazione, così si è espresso il sindaco Nisi: "Come emerso dalla riunione per la fascia d’età da zero a sei anni, sarà obbligatorio consegnare entro il 10 settembre a scuola la fotocopia del libretto delle certificazioni e un’autocertificazione o un certificato attestante le vaccinazioni, che sarà possibile ritirare presso gli ambulatori vaccinali dell’Asl o, grazie ad accordo tra la Regione Puglia e l’associazione dei farmacisti, in farmacia. Per quanto riguarda la scadenza del 31 ottobre, invece, l’interlocuzione avverrà direttamente tra scuole e famiglie".

Come previsto per Legge e chiarito dalla circolare ministeriale del 16 agosto scorso, l’iscrizione e la frequenza sono legittime solo previa presentazione alla scuola di idonea attestazione. L’istituto scolastico provvederà quindi a trasmettere tale documentazione all’Asl per la valutazione di merito ed eventuale regolarizzazione.

"L’obiettivo della Legge non è quello di punire nessuno, quanto piuttosto di permettere a tutti di essere in regola– ha aggiunto il sindaco – Dal confronto è emerso un quadro abbastanza rassicurante per quanto riguarda la copertura delle vaccinazioni con riferimento ai nuclei familiari interessati dalla fascia d’età zero-sei anni. Naturalmente il mio invito a tutte le famiglie nocesi interessate è a provvedere entro l’inizio dell’anno scolastico a vaccinare i propri bambini, non lasciandosi intimorire dalle strumentalizzazioni di chi tutto a cuore meno che la salute dei nostri figli e di tutti noi".

Info notizia

07 settembre 2017

Altre di scuola

25 settembre 2017

La crescita degli studenti non può prescindere dalla formazione musicale

11 settembre 2017

D’Onghia: Auguro un sereno e proficuo lavoro

13 agosto 2017

Fornitura gratuita dei libri di testo

Commenta questa notizia



Weekly News

QUID Srls Editore

p.iva 07543340728
via Cesare Battisti, 43 - 70015 Noci (BA)
Registrato presso il tribunale di Bari al n. 356 del 10/12/1968
Direttore responsabile: Nicola Simonetti

NOCI gazzettino

Redazione
Largo Garibaldi, 1 - 70015 Noci (BA)
tel. +39 080 4979274 | info@nocigazzettino.it
Contatti | Archivio