public/

La Pro Loco omaggia Adolfo Rollo

Domenica 24 aprile è stata ufficialmente inaugurata la mostra fotografica di opere d’arte sacra firmate da Adolfo Rollo, intitolata “Per le ardue vie celesti”.

Il trentennale dalla sua scomparsa, ha rappresentato l’occasione giusta per rivisitare la sua poliedrica personalità alla luce dei contributi di quanti lo conobbero e stimarono. Già da alcuni mesi, la Pro Loco ha lavorato al progetto, assieme all’amministrazione comunale e secondo le indicazioni del  Comitato scientifico organizzativo promotore delle attività celebrative.

Il disegno ha preso forma presso il Chiostro delle Clarisse, dove le foto saranno esposte sino al prossimo 8 maggio. Durante la cerimonia di presentazione sono intervenuti il sindaco di Noci Domenico Nisi, il senatore Piero Liuzzi, il presidente della “Pro Loco” Rocco Colucci e alcuni componenti dello stesso Comitato tra i quali lo studioso Angelo Martellotta, l’architetto Carmelo Potì e padre Gennaro Galluccio dell’Abbazia Madonna della Scala.

Interessante è stato notare come non si sia posto l’accento solo sul Rollo artista ma, più in generale, sulla sua figura di uomo e cittadino. A Noci, Rollo lascia un patrimonio di inestricabile valore artistico tra cui un Crocifisso, una Maternità e la tomba dell’abate Emmanuele Caronti, presso il Monastero della Scala ma anche una scultura in altorilievo rappresentante il Sacro Cuore di Gesù presso la Chiesa SS. Nome di Gesù.

La serata è stata allietata dall’esibizione del musicista Davide Notarnicola che ha proposto un brano di Bach dal corale 147.

Info notizia

Altre di cultura

20 novembre 2019

22 novembre: Concerto per Santa Cecilia

20 novembre 2019

"Oro, luce e miele", la raccolta poetica di Gabriele Zanini

18 novembre 2019

Marcello Nitti riprende il suo viaggio visionario a Stoccolma

Commenta questa notizia